Ritchie Blackmore

Questo mese Ritchie Blackmore si sottoporrà ad un intervento chirurgico per rimuovere e drenare un eccesso di acido urico nelle articolazioni delle dita. A causa dell’operazione, Blackmore non potrà suonare per circa un mese, ma la cosa non avrà conseguenze sui concerti dei Rainbow pianificati per giugno.

A comunicarlo è stato il management dell’artista e dei Blackmore’s Night sulla pagina Facebook ufficiale.

Che Blackmore soffrisse di artrite non è una novità. Anzi: proprio l’avanzare di questa condizione è uno dei motivi che l’ha spinto a riformare i Rainbow per una serie di concerti nel 2016.

Uno dei tipi di artrite per il quale avviene un deposito di cristalli di acido urico attorno alle articolazioni è la gotta. In casi estremi, come quando la gotta raggiunge lo stadio di tofacea, con la formazione di tofi, si può ricorrere ad un’operazione chirurgica per l’asportazione manuale dei tofi e degli eccessi di acido urico. È probabilmente quanto Ritchie Blackmore deve affrontare prima dei concerti di quest’estate.

I migliori auguri dunque al Man in Black per un’operazione di successo ed una pronta guarigione.

Cosa ne pensi?