Servigliano 2016

L'album dei Deep Purple del 2013 e il successivo tour mondiale

Moderatori: Fabio, numero2

Regole del forum

Clicca per leggere le Regole del Forum. L'importante comunque è: no insulti; no razzismo; no politica; no link a materiale protetto da copyright, bootleg compresi. Leggi anche le Domande Frequenti (FAQ) prima di postare. Nuovo nel forum? Presentati qui!

Servigliano 2016

da pierorossi » giovedì 21 luglio 2016, 7:29

Dalla mia pagina FB:
Deep Purple, due volte a Roma dopo la separazione e riunificazione e ora a Servigliano, sotto casa, incredibile, inaudito, mostruosamente fico... se non fosse per quei due tre dettagli... ci saranno due assenti, John e Ritchie, i due "padri fondatori" quelli che probabilmente hanno dato l'imprinting musicale al gruppo....
Poi ormai siamo veramente avanti con gli anni, anche Ian Paice ha avuto qualche acciacco... comunque sia lo facciamo, biglietti in mano andiamo al parco della.pace, dopo un rinvio per diluvio universale...
C'è un gruppo spalla, bravi ragazzi, metallari, di quelli con il basso sotto le palle... non i miei preferiti... poi a notte arrivano loro, i segni dell'età ci sono tutti, si vedono sui volti, sull'andamento quasi incerto di Ian (Gillan), perfino Steve il più giovane del gruppo ha il volto segnato da rughe non nascoste..inizia la musica, è evidente un malcelato sforzo di Ian nella voce, i tempi di Child in Time sono decisamente lontani, ma c'è qualcosa di magico sotto, a chiudere gli occhi la vista è quella dei "vecchi" Deep... Ian Paice è meno duro del solito, ancor meno del metal del gruppo precedente, ma molto composto, preciso e appassionato, lo stesso Roger, che sembra abbia trovato il modo di non far avanzare il tempo.... Fa impressione non trovare John al suo posto e sentire le sue note uscire dall'Hammond, comunque sostituito egregiamente da un coetaneo (o quasi) che vive la musica con la medesima passione... solo un poco più decentrato verso Mozart...; Poi Steve!.... Ci sarà un motivo se metà del palco dei Deep è sempre stato occupato da amplificatori per chitarra?! Come si fa a rimpiazzare uno con la personalità di Ritchie? Non sto parlando di fraseggi, di sfumature sonore, sto parlando di Ritchie Blackmore, uno che quando suonava non poteva che essere lui e quando non suonava non poteva che essere lui, Steve ha un altro modo di toccare la chitarra un'altra chitarra, altri suoni, altri fraseggi, ma lo stesso gruppo, gli stessi altri... Come si può? Forse non si potrebbe ma cosa c'è di più magico della musica? E allora la testa ce la sbatti sulla classe, sull'eleganza, sulla poesia e sull'umiltà del cuore di Steve; non è mai stato uno dei miei preferiti, ma devo fare pubblicamente ammenda. Strepitoso dal vivo, strepitose le sue chitarre e fantastico il suo modo di toccarle e farle vibrare...
Alla fine... restai senza parole la prima volta che li vidi e mi hanno lasciato senza parole anche questa volta, e ora so anche il perché, perché il Rock, quello vero non si fa con le note, le borchie, i capelli lunghi, il basso sotto le palle, il Rock si fa prima di tutto con il cuore, e a Servigliano.......
...una su tutte...Hush... Dopo il richiamo per il bis...
Ci sono certe cose che entrano nella tua vita in tale misura che può essere difficile immaginare la tua esistenza senza di loro... Una di queste forse è la musica dei Deep....
Never before
Never before
 
Messaggi: 2
Iscritto il: mercoledì 20 luglio 2016, 21:43

Re: Servigliano 2016

da drago » venerdì 22 luglio 2016, 13:50

=D>
Avatar utente
Highway star
Highway star
 
Messaggi: 2234
Iscritto il: mercoledì 17 novembre 2004, 11:28


Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti
cron