Potendo esaudire un desiderio....

Vota per la tua canzone preferita e partecipa alle sfide tra le grandi band del rock

Moderatori: serra, vav00m

Regole del forum

Clicca per leggere le Regole del Forum. L'importante comunque è: no insulti; no razzismo; no politica; no link a materiale protetto da copyright, bootleg compresi. Leggi anche le Domande Frequenti (FAQ) prima di postare. Nuovo nel forum? Presentati qui!

Quale tecnica e modo di suonare vorreste acquisire?

Ritchie Blackmore
3
19%
Ritchie Blackmore
3
19%
Eddie Van Halen
1
6%
Eddie Van Halen
1
6%
Steve Morse
2
13%
Steve Morse
2
13%
Zakk Wilde
0
Nessun voto
Zakk Wilde
0
Nessun voto
Jimmy Page
0
Nessun voto
Jimmy Page
0
Nessun voto
Steve Vai
0
Nessun voto
Steve Vai
0
Nessun voto
Joe Satriani
0
Nessun voto
Joe Satriani
0
Nessun voto
Eric Clapton
0
Nessun voto
Eric Clapton
0
Nessun voto
Tony Iommi
0
Nessun voto
Tony Iommi
0
Nessun voto
Yngwie Malmsteen
2
13%
Yngwie Malmsteen
2
13%
 
Voti totali : 16

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da DanieleZ » sabato 9 aprile 2011, 20:42

D'accordissimo su SRV con tutti gli interventi che mi hanno preceduto (RatBatBlue95 ha detto praticamente tutto), in totale disaccordo con Jon, che se trova noioso e banale un simile artista non fa altro che palesare i suoi limiti di ascoltatore. SRV è un dio della sei corde, uno dei nomi più importanti da una trentina d'anni a questa parte, quello che ha rilanciato il Rock Blues in un periodo del tutto oscuro per questo genere, uno che oltretutto ha influenzato più o meno tutti i chitarristi sucessivi che hanno affrontato il genere musicale in questione. A questo punto, più che sparacchiate del tipo "monotonia allucinante", "na palla mortale" e il piccolo capolavoro dell'orrore in cui non dico Jeff Beck, ma ben Jon (e sottolineo Jon) afferma che "ogni tanto si sarebbe dovuto fermare a pensarla qualche nota invece di sparare sempre le stesse e sempre con gli stessi "schemi", credendo di dare una sorta di suggerimenti postumi a uno che suonava in una maniera che il nostro Jon non è neppure degno di baciargli l'alluce (ovviamente), suggerirei al simpatico guascone che frequenta il nostro forum di cercare di capire il perché un immenso artista come SRV è UNIVERSALMENTE considerato tale, magari staccandosi dai suoi (pre)concetti sulla musica, cercando di capire che un artista o un genere musicale non è che non siano validi se lui non li capisce.
Dai Jon cazzo, faresti più bella figura nel dire che lo stile non lo conosci e non incontra i tuoi gusti, piuttosto di fare certe sparacchiate. Io ad esempio di Jazz non ne capisco un cazzo, e di conseguenza nell'ascoltarlo mi annoio, ma lo considero un mio limite, mica un limite di un intero genere musicale e degli artisti che lo suonano. Prova un po' a metterti in quest'ottica, e vedrai che darai un nuovo senso a ciò che dici...
perepepè
Avatar utente
Seventh heaven
Seventh heaven
 
Messaggi: 4177
Iscritto il: venerdì 13 maggio 2005, 21:46
Località: Verona - Italia

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da dagliStates » sabato 9 aprile 2011, 21:19

il feeling di SRV secondo me e' pazzesco...

Jon, ascolta Riviera Paradise... ascoltala bene e prova a riprodurla tu che sei bravo con la chitarra... vedrai che la tecnica non basta, ci vuole una sintonia con il proprio strumento che e' di pochi....
mannaggia a me che non sono andato a vederlo dal vivo....

Alex
I would without hubris be able to say that Made In Japan is the best live album ever made. . . It’s a band on fire, isn’t it? (Jon Lord)
Avatar utente
Highway star
Highway star
 
Messaggi: 2552
Iscritto il: venerdì 7 agosto 2009, 21:33

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da Jon » sabato 9 aprile 2011, 22:56

Ragazzi, il "genere" lo conosco eccome...
... quello che ho scritto l'ho messo sul piano soggettivo e non come "critica oggettiva", l'ho detto apertamente nell'altro post...
ad ogni espressione è come se avessi messo "a me annoia", "per me è una palla allucinante" etc.
se non era chiaro che fosse soggettivo mi scuso perchè ovviamente sarebbe da cane presuntuoso e anche arrogante sostenere una cosa del genere, soprattutto nel rispetto di chi prova una forte emozione e ci è legato particolarmente...

bisogna mettere un "a\per me" e poi si può dire quello che si vuole (possibilmente senza offendere), i pareri personali devono essere liberi di essere espressi nella maniera più spontanea possibile, basta non oggettivizzare che tra civili si può dire tutto...

così come per esempio io vorrei dire che il 90% mi distrugge i maroni a sentirlo...
cioè, posso avere questa sensazione o devo chiedere il permesso a qualcuno? ogni volta che voglio esprimere un parere forte (ma soggettivo e leggittimo) mi sento quasi "sommerso" più che attaccato, che cavolo...
(forse non era chiaro che era soggettivo, lo ribadisco perchè è importante, giustamente)

invece riguardo il fatto del pensare qualche nota o di cambiare schemi, Daniele, mi quoti come se avessi detto chissà quale eresia all'opposto della realtà, voglio dire, tu sei sicuro che possa non avere ragione in questo caso?

sicuro sicuro? tu non lasci nemmeno uno spiraglio aperto in questi discorsi? ti lanci in metafore iperboliche senza sapere nemmeno di cosa stai parlando?
non prenderla male però ti ricordo che parliamo sempre di musica e anche se hai un'esperienza e cultura musicale veramente da fare invidia (e che io stesso ho trovato utile un sacco di volte) l'orecchio di un musicista (da livello a livello) è diverso da quello di un ascoltatore "non praticante"...
(se pensi che già i greci trovavano inconcepibile che un cittadino di "alto rango" non fosse educato alla musica...)

questo non significa certo che tu non hai diritto a dire la tua ma nè che io non abbia diritto a dire la mia, o no?
e se io non faccio metafore esagerate sulla tua condizione da "profano" della musica (perchè parlare di musica è già difficile, figuriamoci chi non la conosce e non la fa) perchè tu le fai su di me? a volte sono proprio gratuite ma più che altro fuori luogo perchè io avrò pure diritto qualche volta a dire la mia senza sentirmi sto "super-io" sul collo che se spesso mi dà dei consigli c'è una sorta di "abbassa la cresta" che non mi rappresenta affatto, è questo che mi deprime...
(capisco anche che sul forum è molto semplice cadere in un'interpretazione errata di un discorso.... però...)

tra l'altro indipendentemente se piace o meno a me o a chiunque altro che sia tu hai idea di cosa significhi cambiare schema o almeno cosa volessi intendere sul piano pratico?
(che poi è quello che giunge all'orecchio, che è infinitamente lontano dal piano teorico, che è recepito in maniera completamente diversa da chi non pratica musica, lo sto ribadendo solo per sottolineare dove pure tu devi stare attento a non sbilanciarti troppo, eh...)

io non sto dando dei suggerimenti, quando avverto una sensazione forte di monotonia mi viene spontaneo pensare certe cose e soprattutto di dirle...

il mio non è nemmeno un tono da saputello (e se lo sembra ne sono mortificato) quindi non capisco perchè tu dovresti fare delle metafore iperboliche del tipo che non posso manco baciargli l'alluce... esageri, perchè?

e poi se io la metto sempre sul soggettivo tu già hai oggettivizzato il mio intervento collocandomi addirittura in un livello che in questo caso mi pone anni luce da SRV ma basandoti su che cosa? sul fatto che è riconosciuto universalmente?

ovviamente il punto non è chi o cosa sono io, ci mancherebbe pure (anche se non puoi sapere come suono e con quanta energia lo faccio, abbi pazienza), però anche se per un esempio assurdo fossi un grande musicista riconosciuto per uno stile o per delle composizioni di successo (per dire, eh) che senso avrebbe parlare nei termini di "quello può baciargli il piede e l'altro no"?


convieni con me sul fatto che pure se il suo stile è stato riconosciuto universalmente non si possa escludere che sia ripetitivo e monotono per alcuni versi?!
(e che quindi può far impazzire moltissimi così come può farne annoiare altrettanti, o non è possibile a priori?)

... ora dimmi che c'entra il fatto che lui suona in un modo che io manco mi sogno?
perchè devi interpretare quella frase come un presunto suggerimento?
io credo che sei tu che dovresti aprirti un po' di più sulle intenzioni degli altri, prima di rispondere pensa alla gamma di possibile intenzioni interpretabili dalle mie parole e poi scrivi...

... anche perchè io non mi lancio a pronunciare certe cose se prima non ci ho riflettuto più di una volta, continui a sottovalutarmi veramente parecchio in questo senso, proprio mentalmente!!
in alcuni casi può capitare che mi lascio "trasportare" dalle mie "motivazioni" (diciamo così) ma solo a volte e soprattutto il fatto che tu riesci sempre e comunque a trovare la maniera elegante per azzerare quello che dico (anche con dei bei suggerimenti che ho seguito più di una volta se non sempre) non significa che tu abbia ragione o che io non l'abbia su alcune cose...

... in fondo io mi baso su ciò che mi arriva, quindi sono fin troppo aperto alle sensazioni...
il "guaio" è che quando non mi arrivano delle sensazioni nonostante le premesse siano di volerle far arrivare cerco di dire la mia e spesso ho anche l'impulso di implementare un consiglio da quel minimo di esperienza che ho accumulato però mai con presunzione...

perchè non posso pensare che le mie parole (negative o positive) non possano avere un'influenza maggiore dell'alluce di quel mio simile, inteso come essere umano...
dagli esempi che mi fai sembra quasi un discorso a chi ce l'ha più grosso ma mica funziona così con la musica...
(tra l'altro tu argomenti il tuo discorso come se fossi io quello che vede la musica in questa prospettiva, ahè, siamo ancora più distanti)

... che pizza...


Rat Bat Blue, sono tra i primi ad adorare il fattore "dirty", anzi, se mai mi sentirai suonare te ne accorgerai subito!!
sono cresciuto nel rock dei DP e poi anche nel prog, sì, ma il blues è il punto di partenza dei DP ed in generale è su quello che pur'io baso ancora tutto, per ora...

il "jazz\fusion moderno" è tutto un altro mondo, altro che noia...
però se lui dice che si annoia io mica lo ridicolizzo evidenziando che non capisce niente con una super battuta che magari vado pure a cercarmi su internet per dare un effetto "brillante" e contrastante alla sua ignoranza in materia...

comunque Rat, riguardo DP e Stevie per me non è nemmeno corretto parlare di generi diversi; un conto è parlare di prog (nonostante sia sempre rock), jazz o pure punk, ma i DP sono totalmente blues con le varie influenze che hanno acquisito negli anni ma sempre tutto sulla pentatonica era basato...

... la musica di SRV si basa al 70% di giri blues, cosa che non ha certo inventato lui!!
i pezzi un po' più distinti che ha scritto non sono nulla di innovativo, sono cose trite e ritrite già negli anni '80...
sicuramente lui ha dato un contributo immenso nell'aver portato un'energia considerevole al semplice blues di base (ma non solo, eh) con uno stile molto tecnico ma allo stesso anche molto viscerale, con feeling a quantità industriale...

... ma questo non significa che non possa essere tredemendamente noioso per molti o per qualcuno...
dico "tremendamente" perchè anche se lui si spara tutte le arzigogolate che vuole in maniera magistrale con molta tecnica ma anche molto feeling come ha sempre fatto cozza completamente con l'armonia leggerissima su cui si muove...

gli accordi sono sempre uguali nel giro di blues, quindi sparare 3000 note su un lentone (nel caso del pezzo postato da Silvano non gli basta spararne 3000, le deve fare tutte uguali) è veramente "pericoloso" per non rischiare di essere monotoni...

e mi spiace dirlo ma non è stato capace di farmi smuovere dalla sedia, che ci posso fare...
tutto sto papiello per dire per l'ennesima volta "so gusti"...


comunque sia, Clapton, i fratelli Vaughan (per quanto ci sia un abisso abissevolmente abissale tra i due) e compagnia bella mi annoiano e voglio dirlo con tutta la spensieratezza di questo mondo essendo consapevole che non mi sto perdendo un bel niente a non sentirli...
(perchè li ho sentiti eccome per poterlo dire così convinto)

P.S.... e ora capisco perchè Blackmore scimmiottava Clapton, ahah... che tipo!! :mrgreen:

P.P.S. Alex, certo che vado a sentirla!!
e comunque so benissimo che il feeling non gli manca e che è un tutt'uno con lo strumento, che scherziamo?
si vede lontano un chilometro che viveva tutto in funzione della sua musica, povera anima...

ma ognuno ha il suo approccio alla musica (una delle migliori perle di Daniele regalatemi\ci generosamente) sia da musicista che ascoltatore e che quindi bisogna stare attenti, appunto, a non intaccare quello degli altri...
(e mi raccomando, me per primo, di specificare sempre "a me" o "per me" prima di usare parole "pseudo-forti")
I miei Tributi ai Deep Purple:
http://www.youtube.com/user/LuigiMontanaro2 :-({|=
Holy man
Holy man
 
Messaggi: 1944
Iscritto il: lunedì 28 giugno 2004, 17:40
Località: Italy

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da nazzare » domenica 10 aprile 2011, 2:41

SRV non mi ha mai entusiasmato, i suoi brani non mi hanno mai "detto niente"... nel rock blues preferisco di gran lunga rory gallagher e alvin lee...persone che oltre a fare ottimo assoli, con un proprio sound distinto, sanno anche scrivere pezzi molto interessanti ed essere comunicativi...devo aggiungere "per me" o visto che sto scrivendo io è sufficiente così?
Speed King
Speed King
 
Messaggi: 950
Iscritto il: sabato 25 settembre 2010, 12:24

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da DanieleZ » domenica 10 aprile 2011, 11:34

Jon, ho letto tutta la pippona che hai scritto, arrivando con fatica alla fine, e concludo che, posto il fatto che i gusti e bla bla bla, tu hai un modo di porti che ti tirerà sempre addosso ironie e critiche, è inevitabile. Il fatto che tu a mostri sacri universalmente riconosciuti (ai quali evidentemente ti senti intimamente superiore) dai una sorta di "consigli" su come si dovrebbe suonare, mi dispiace, ti rende veramente ridicolo e fuori luogo. E non è questione di conoscenza della teoria musicale (come la mettiamo allora con tutti i MUSICISTI che adorano questi chitarristi? tutti non alla tua altezza?), ma di sapere che certi generi hanno certi schemi. Nello specifico, del Blues (ti spiego) è semplicemente ridicolo dire che è trito e ritrito, scontato e puttanate del genere. Si tratta di una musica codificata ancora negli anni '20, e la sfida, che fa la differenza fra grandi musicisti (come SRV) e i mediocri è nell'interpretazione. Ovvio che le scale sono quelle, sempre più o meno uguali, ma non è quello il punto, you know? Ti piace, riesci a percepire tutto ciò? Yeah man, figata! Non ti piace, usando frasi poco felici di cui sopra? Ok, peggio per te che ti perdi tutto quel ben di dio, ma faresti meglio a volare sempre basso, certe uscite ti squalificano e non poco. Non lamentarti poi se ti senti in qualche modo perseguitato, chiediti semplicemente il perché. Ciò che viene percepito dal tuo modo di porti è questo, al di la delle tue intenzioni.
Poi dai, dai video in cui ti ho sentito suonare, ho sentito un bravo imitatore di Blackmore, come ce ne sono tanti altri, che certo non si può porre in alcun modo come "superiore" o saccentino nei confronti di punti di riferimento della chitarra. Se il tuo talento potenziale (che c'è) lo mettessi a servizio del trovare fuori un tuo stile, senza tentare di scimmiottare nessuno, potrai cominciare a parlare, per ora, quando usi frasi sprezzanti nei confronti di gente che ha influenzato migliaia di chitarristi in tutto il mondo, fai una brutta figura anche al di la di quelle che sono le tue intenzioni. Posto il fatto che, anche un giorno riuscissi a trovare una tua strada, mai e poi mai potresti permetterti di arrogare nulla.
perepepè
Avatar utente
Seventh heaven
Seventh heaven
 
Messaggi: 4177
Iscritto il: venerdì 13 maggio 2005, 21:46
Località: Verona - Italia

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da DanieleZ » domenica 10 aprile 2011, 11:41

nazzare ha scritto:SRV non mi ha mai entusiasmato, i suoi brani non mi hanno mai "detto niente"... nel rock blues preferisco di gran lunga rory gallagher e alvin lee...persone che oltre a fare ottimo assoli, con un proprio sound distinto, sanno anche scrivere pezzi molto interessanti ed essere comunicativi...devo aggiungere "per me" o visto che sto scrivendo io è sufficiente così?

Preferisco anch'io Rory Gallagher, sia come chitarrista che come compositore, Alvin Lee ha cose che mi piacciono di più altre di meno (si parla sempre e comunque di mostri sacri), ed è ovviamente legittimo che possa piacere di più uno o l'altro. Posto il fatto che SRV faceva un Rock Blues più classico, gli altri due con diverse contaminazioni e con un'attitudine decisamente più Rock, quasi Hard a tratti. Insomma, un purista del Blues preferisce senz'altro SRV, un Rocker probabilmente gli altri due. Posto il fatto, credo incontestabile che tutti e 3 questi pilastri della chitarra elettrica facevano ottimi assoli, con un proprio sound distinto. Erano e sono, insomma, dei capiscuola.
perepepè
Avatar utente
Seventh heaven
Seventh heaven
 
Messaggi: 4177
Iscritto il: venerdì 13 maggio 2005, 21:46
Località: Verona - Italia

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da silvano » domenica 10 aprile 2011, 12:29

Jon, secondo me spesso un musicista è la persona meno indicata per godersi la musica serenamente, soprattutto se sta tutto il tempo a pensare a scale, armonia, sostituzioni e menate varie.
E' OVVIO che il Blues è una musica schematica, ma questa è anche la sua forza: il blues è questo, una musica con 12 battute e uno schema giocato su tonica-quarta-quinta che si ripete ad oltranza; e le scale raramente esulano dalla scala blues.
Ammetto che possa annoiare, io stesso lo ascolto col contagocce, ma è proprio questa sua schematicità che esalta i grandi interpreti.
Da BBKing non ascolterai mai soluzioni armoniche ardite o funambolismi tecnici, ma se lo ascolti meno da teorico e più da appassionato, scoprirai che ogni sua nota è in grado di toccarti l'anima.
Mi sembra che tu tenda ad analizzare, più che ad ascoltare per il semplice piacere di godere delle emozioni che la musica può dare.
Poi, ripeto, ci sta che un genere possa piacere più di un altro, o che si preferisca un certo tipo di approccio alla chitarra, ma è quando vai nello specifico delle tue critiche che sbagli: SRV non è AFFATTO monotono e ripetitivo come dici tu. Il suo fraseggio e il suo tocco sono assolutamente dinamici, le sue pause sono assolutamente musicali; è in grado di creare con i suoi soli una tensione, che a volte viene trattenuta all'estremo per sfociare in scariche rabbiose (sembra un film porno!), a volte viene stemperata in fraseggi più fluidi, che solo i grandissimi sono in grado di fare.
Concludo citando Scott Henderson, che è innegabilmente, dal punto di vista tecnico e armonico, uno dei chitarristi più MOSTRUOSI su questo pianeta. Ad un seminario, un nerd della chitarra, esaltato dal fatto di avere davanti un Guru del settore, gli pose una domanda complicatissima di armonia; si sentì rispondere: "Tu sei uno scienziato, io un musicista". Facile, no?
Super trouper
Super trouper
 
Messaggi: 1262
Iscritto il: sabato 26 marzo 2005, 23:24

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da dagliStates » domenica 10 aprile 2011, 14:41

Premesse
1) Ho visto BBKing dal vivo nel 2009, e posso dire che ogni nota e' magia, hai ragionissima Silvano.

2) Occupandomi io di Matematica, sento periodicamente seminari circa la matematicita' della musica o la musicalita' della matematica. Bello, ma se preso nel modo giusto. Se la musica diventa un algoritmo, bleah (e io vivo di algoritmi)... diventa noiosa. Di nuovo, concordo con Silvano.

Detto questo, voglio difendere Jon. Non il suo giudizio su SRV,
ma il modo con cui si e' espresso. Jon e' giovane, peno di passione e irruenza.
E io per questo lo trovo simpatico. Ha entusiasmo e questo lo porta a radicalizzare il modo con cui si esprime.
Sono sicuro che trovera' il suo stile, Daniele, sia nella musica che nelle espressioni.
Ma - pur non condividendo quasi mai quello che dice -
trovo che questo suo esprimersi senza filtri frutto della sua giovane eta'
sia una bella nota di vivacita' del forum. Giusto rimbrottarlo ogni tanto,
ma, ora che lo conosco, io trovo divertente proprio questa grande passione,
questa irruenza che spesso e' piena di autoironia.
Lasciamo che si esprima, non e' saccente e' solo entusiasta e complessivamente
e' una risorsa per questo sito...
un po' come il topino della barzelletta... quello che diceva a tutti che se avesse incontrato il leone gli avrebbe fatto un c... cosi'....
poi, quando arrivo' il leone disse... "beh, certo, ogni tanto sparo qualche cazzata..."
:lol:

In amicizia

Alex
I would without hubris be able to say that Made In Japan is the best live album ever made. . . It’s a band on fire, isn’t it? (Jon Lord)
Avatar utente
Highway star
Highway star
 
Messaggi: 2552
Iscritto il: venerdì 7 agosto 2009, 21:33

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da DanieleZ » domenica 10 aprile 2011, 15:04

Alex, guarda che anche a me Jon è strasimpatico, anche se lo rimbrotto così spesso. So perfettamente che è un giovinastro scapestrato ed entusiasta e che spesso scrive più velocemente di quanto pensa, rimangiandosi poi tante sue sparate con dei terrificanti "madooooo" da antologia. Solo che quando piscia un po' troppo fuori dal vaso una bella sculacciata virtuale (purtroppo mica posso andare a trovarlo per sculacciarlo realmente!) ci sta tutta, in fin dei conti facciamo un po' tutti un gioco delle parti anche qua sul forum. Sono convinto che spesso sembrare saccente non sia neppure nelle sue intenzioni, ma cazzo, quando da come scrive lo dimostra, una bella sgridatona ci vuole! In fin dei conti, se riusciamo a "civilizzarlo" un pochino è un bel investimento sul futuro, visto che il talento musicale certo non gli manca, e se a questo gli si abbina anche cultura musicale e approccio un po' più articolato alle cose, credo che ne possa venir fuori un vero ometto suonatore completo!
perepepè
Avatar utente
Seventh heaven
Seventh heaven
 
Messaggi: 4177
Iscritto il: venerdì 13 maggio 2005, 21:46
Località: Verona - Italia

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da dagliStates » domenica 10 aprile 2011, 15:20

DanieleZ ha scritto:Alex, guarda che anche a me Jon è strasimpatico, anche se lo rimbrotto così spesso. So perfettamente che è un giovinastro scapestrato ed entusiasta e che spesso scrive più velocemente di quanto pensa, rimangiandosi poi tante sue sparate con dei terrificanti "madooooo" da antologia. Solo che quando piscia un po' troppo fuori dal vaso una bella sculacciata virtuale (purtroppo mica posso andare a trovarlo per sculacciarlo realmente!) ci sta tutta, in fin dei conti facciamo un po' tutti un gioco delle parti anche qua sul forum. Sono convinto che spesso sembrare saccente non sia neppure nelle sue intenzioni, ma cazzo, quando da come scrive lo dimostra, una bella sgridatona ci vuole! In fin dei conti, se riusciamo a "civilizzarlo" un pochino è un bel investimento sul futuro, visto che il talento musicale certo non gli manca, e se a questo gli si abbina anche cultura musicale e approccio un po' più articolato alle cose, credo che ne possa venir fuori un vero ometto suonatore completo!


Gia'... investiamo su Jon... o investiamo Jon? :lol:

D'accordo con te!

Alex
I would without hubris be able to say that Made In Japan is the best live album ever made. . . It’s a band on fire, isn’t it? (Jon Lord)
Avatar utente
Highway star
Highway star
 
Messaggi: 2552
Iscritto il: venerdì 7 agosto 2009, 21:33

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da DanieleZ » domenica 10 aprile 2011, 15:23

Ecco, diciamo che per investire su di lui bisogna investirlo!
perepepè
Avatar utente
Seventh heaven
Seventh heaven
 
Messaggi: 4177
Iscritto il: venerdì 13 maggio 2005, 21:46
Località: Verona - Italia

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da nazzare » domenica 10 aprile 2011, 15:25

DanieleZ ha scritto:
nazzare ha scritto:SRV non mi ha mai entusiasmato, i suoi brani non mi hanno mai "detto niente"... nel rock blues preferisco di gran lunga rory gallagher e alvin lee...persone che oltre a fare ottimo assoli, con un proprio sound distinto, sanno anche scrivere pezzi molto interessanti ed essere comunicativi...devo aggiungere "per me" o visto che sto scrivendo io è sufficiente così?

Preferisco anch'io Rory Gallagher, sia come chitarrista che come compositore, Alvin Lee ha cose che mi piacciono di più altre di meno (si parla sempre e comunque di mostri sacri), ed è ovviamente legittimo che possa piacere di più uno o l'altro. Posto il fatto che SRV faceva un Rock Blues più classico, gli altri due con diverse contaminazioni e con un'attitudine decisamente più Rock, quasi Hard a tratti. Insomma, un purista del Blues preferisce senz'altro SRV, un Rocker probabilmente gli altri due. Posto il fatto, credo incontestabile che tutti e 3 questi pilastri della chitarra elettrica facevano ottimi assoli, con un proprio sound distinto. Erano e sono, insomma, dei capiscuola.


considero il blues classico troppo schematico, uguale a se stesso e ammiro chi riesce a contaminarlo, per questo a livello compositivo Alvin Lee lo trovo superiore a tutti nell'ambito rock blues...SRV lo lascio ai puristi, a me non interessa...come sostengo da sempre la prima e più importante qualità di un musicista è quella di saper scrivere pezzi interessanti, il songwriting insomma, poi viene tutto il resto...
Speed King
Speed King
 
Messaggi: 950
Iscritto il: sabato 25 settembre 2010, 12:24

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da DanieleZ » domenica 10 aprile 2011, 15:30

Beh, mica sei obbligato ad ascoltare Blues classico, ci mancherebbe, neppure io ne sono un gran fruitore, ma ritengo inutile criticare un genere o i suoi interprteti se il genere in questione non rientra nei nostri gusti. Semplicemente si preferiscono legittimamente altre cose, ma se u musicista nel proprio genere è un grande, è giusto riconoscerglielo. Insomma, mica mi sognarei di criticare Bob Marley, universalmente riconosciuto come uno dei più grandi artisti del suo genere (il Reggae, che fra l'altro non mi piace) perché non è abbastanza Hard Rock, non so se mi spiego...
perepepè
Avatar utente
Seventh heaven
Seventh heaven
 
Messaggi: 4177
Iscritto il: venerdì 13 maggio 2005, 21:46
Località: Verona - Italia

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da silvano » domenica 10 aprile 2011, 15:50

nazzare ha scritto:considero il blues classico troppo schematico, uguale a se stesso e ammiro chi riesce a contaminarlo, per questo a livello compositivo Alvin Lee lo trovo superiore a tutti nell'ambito rock blues...SRV lo lascio ai puristi, a me non interessa...come sostengo da sempre la prima e più importante qualità di un musicista è quella di saper scrivere pezzi interessanti, il songwriting insomma, poi viene tutto il resto...


il blues non c'entra niente con la composizione. E' per assunto una musica sempre uguale a se stessa, in cui la differenza la fa non il grande compositore, ma il grande interprete.
Ripeto, può piacere o no, ma è così. Criticarlo per la ripetitività è concettualmente sbagliato, perché se non è ripetitivo non è blues.
E secondo me non ha molto senso paragonare un chitarrista blues con uno rock. SRV è un chitarrista blues, e quello suona(va); Alvin Lee e Gallagher sono chitarristi Rock che sconfinano (a volte pesantemente) nel blues, e questo non vuol dire che quando suonano blues non lo facciano da dio. La loro musica è raramente blues schietto, spesso è una contaminazione fra rock, hard, folk (soprattutto nel caso di Rory) e psichedelia (soprattutto Alvin).
Il fatto poi che uno sia americano e gli altri britannici è di non poco conto: la via inglese al blues è storicamente più incline al rock, e questo si palesa sia a livello compositivo che nel fraseggio solista.
Detto questo, anch'io, da rockettaro, faccio fatica a scindere il chitarrista dal compositore (non per niente il mio chitarrista preferito è Page...), e infatti preferisco di gran lunga il rock blues al blues puro, ma è solo una questione di approccio.
Super trouper
Super trouper
 
Messaggi: 1262
Iscritto il: sabato 26 marzo 2005, 23:24

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da nazzare » domenica 10 aprile 2011, 20:38

DanieleZ ha scritto:Beh, mica sei obbligato ad ascoltare Blues classico, ci mancherebbe, neppure io ne sono un gran fruitore, ma ritengo inutile criticare un genere o i suoi interprteti se il genere in questione non rientra nei nostri gusti. Semplicemente si preferiscono legittimamente altre cose, ma se u musicista nel proprio genere è un grande, è giusto riconoscerglielo. Insomma, mica mi sognarei di criticare Bob Marley, universalmente riconosciuto come uno dei più grandi artisti del suo genere (il Reggae, che fra l'altro non mi piace) perché non è abbastanza Hard Rock, non so se mi spiego...


ti spieghi bene, forse non l'ho fatto io visto che dici cose che pensavo di aver già espresso...
Speed King
Speed King
 
Messaggi: 950
Iscritto il: sabato 25 settembre 2010, 12:24

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da nazzare » domenica 10 aprile 2011, 20:40

silvano ha scritto:
nazzare ha scritto:considero il blues classico troppo schematico, uguale a se stesso e ammiro chi riesce a contaminarlo, per questo a livello compositivo Alvin Lee lo trovo superiore a tutti nell'ambito rock blues...SRV lo lascio ai puristi, a me non interessa...come sostengo da sempre la prima e più importante qualità di un musicista è quella di saper scrivere pezzi interessanti, il songwriting insomma, poi viene tutto il resto...


il blues non c'entra niente con la composizione. E' per assunto una musica sempre uguale a se stessa, in cui la differenza la fa non il grande compositore, ma il grande interprete.
Ripeto, può piacere o no, ma è così. Criticarlo per la ripetitività è concettualmente sbagliato, perché se non è ripetitivo non è blues.
E secondo me non ha molto senso paragonare un chitarrista blues con uno rock. SRV è un chitarrista blues, e quello suona(va); Alvin Lee e Gallagher sono chitarristi Rock che sconfinano (a volte pesantemente) nel blues, e questo non vuol dire che quando suonano blues non lo facciano da dio. La loro musica è raramente blues schietto, spesso è una contaminazione fra rock, hard, folk (soprattutto nel caso di Rory) e psichedelia (soprattutto Alvin).
Il fatto poi che uno sia americano e gli altri britannici è di non poco conto: la via inglese al blues è storicamente più incline al rock, e questo si palesa sia a livello compositivo che nel fraseggio solista.
Detto questo, anch'io, da rockettaro, faccio fatica a scindere il chitarrista dal compositore (non per niente il mio chitarrista preferito è Page...), e infatti preferisco di gran lunga il rock blues al blues puro, ma è solo una questione di approccio.


anche tu stai dicendo cose che avevo già detto nel mio post, o almeno pensavo...
Speed King
Speed King
 
Messaggi: 950
Iscritto il: sabato 25 settembre 2010, 12:24

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da maxpaice » domenica 10 aprile 2011, 21:54

I riff di Tony Iommi sono semplicemente memorabili per immediatezza, melodia, impatto e gusto. E solo pochi rockers sanno stare a questo livello.
Soon forgotten
Soon forgotten
 
Messaggi: 91
Iscritto il: martedì 11 gennaio 2011, 15:41
Località: Roma

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da Jon » lunedì 11 aprile 2011, 1:35

Madonna mia!! (da antologia :mrgreen: )
beh, sono lieto che vi sono simpatico, l'ho letto più volte quindi lo so che comunque sia da parte mia che vostra c'è sempre l'intento di "costruire", mai di distruggere e basta...
[(sì, magari passando per strade un po' rocambolesche (soprattutto io), ma mai con "dolo"]

... comunque sì, anche se io so bene di dire cose sensate secondo le mie sensazioni (perchè appunto sono senazioni soggettive) so bene anche che voi avete ragione nel "rimproverarmi" alcune parole forti che in questi casi spesso mi vengono fuori...

è proprio come dice Alex, troppa passione e genuina convinzione di alcune cose mi porta ad essere molto convinto ma non ad accecarmi come sembrerebbe quasi evidente, attenzione...
infatti così come Rat Bat Blue per esempio credeva che non amassi il "dirty" mentre è assolutamente il contrario, per fare un esempio, Silvano pensa che io sono un fissato di scale, armonia, troppo azzeccato a pensare troppo da scienzato invece di essere musiscista, etc., anche in questo caso è veramente l'opposto!!

... mi piace avere un'idea teorica di alcune cose (nemmeno sempre) solo dopo averle suonate o ascoltate avendone assorbita l'essenza musicale in sè!!
non sono un "analizzatore" tutto azzeccato agli errori o a che nota ha preso, qua, là, su e giù...
ma purtroppo in un forum è sempre altissima la percentuale di "fraintendimento", a livelli enormi...


P.S. ah, comunque una cosa, Daniele, visto che ci siamo...
io non sono affatto un imitatore di Blackmore!!
è vero, vorrei tanto fare una tribute band dei DP ed ho tantissime sue influenze, ma io non penso mai a Blackmore mentre suono e se ascolti bene quelle poche cose che ho fatto ti rendi conto che ci sono delle cose che Blackie non ha mai fatto perchè non erano del suo stile!!

persino nel tributo che ho proprio dedicato a lui non ho certo suonato pensando "bene, ora faccio un tributo a Blackmore usando tutti i suoi fraseggi", ma assolutamente no!!
'na mattina ho preso il finale di Knocking At Back Your Door, l'ho messo a loop (cioè ripetizione infinita) e ci ho improvvisato sopra a modo mio, non ho fatto il pappagallo che ripete meccanicamente i suoi lick, e infatti ci sono differenze sostanziali e su molti aspetti...

con questo non volevo parlare di me, eh, era solo per chiarire sta cosa perchè è buffo che da quei pochi poveri cristi che mi hanno sentito io venga "pensato" come "imitatore" di Blackmore, ripeto, anche se c'è il suo stampo di base ci sono parecchie diversità radicali...

perchè sto parlando di questa cosa.... perchè se per esempio Daniele non ti accorgi di questa differenza, dato che te l'ho letto più volte etichettarmi come "imitatore di Blackmore", sappi che è una cosa che mi fa riflettere molto e che non fa altro che confermarmi che l'orecchio di un ascoltatore è parecchio diverso da quello di un musicista, senza discriminazioni e piedistalli, assolutamente, però è proprio così e anche molto, fidati...
(tra l'altro un imitatore è quasi per definizione un pappagallo e io non lo sono, quindi sbaglicchi un po' in partenza da questo punto di vista)

... ma ovviamente, ripeto, queste sono tutte cose che seduti ad un tavolo ci metteremmo 5 minuti ad accennarle per poi cambiare argomento senza il minimo fraintendimento o percezione di "saccenza fuori luogo"...
sul forum è diverso... sul forum è impossibile buttare un pensiero al volo tipo "eh, sai, però tizio per me è parecchio noioso per certi versi", finirla lì tra una risata e un "no dai, che dici, è un grande, senti che cavolo fa su sto pezzo" e dopo averlo sentito dire "e vabbè... forte però so gusti! :) " sempre con tono amichevole e con il sorriso sincero nel cuore (passatemela xD) per poi parlare d'altro...

... purtroppo se sul forum vuoi fare un pensiero del genere sei costretto ad inserirlo in un contesto "completo" appunto per dare un senso a quello che dici e per non farlo interpretare in maniera sbagliata!!
anche perchè sono cose che rimangono per iscritto, non c'è la freschezza della comunicazione dal vivo e in tempo reale in cui si capiscono le intenzioni solo osservando già la postura del corpo, per dire...


P.P.S. Jon... il dono della sintesi, cazzo, la sintesi!!!
( :mrgreen: )

P.P.P.S. ehi, però ripensandoci, il mio primo post in cui accenno Stevie ho detto solo tra parentesi "a me non piace molto, però (il però era riferito al fatto che si parlava sempre di mostri sacri, gusti o non gusti)" quindi non ho affatto accennato a polemiche gratuite o meno!!
(come facevo tempo fa con Morse)

... in questo caso c'è stato qualcuno (Silvano :mrgreen: ) che "mi ha tirato un pugno" e addirittura steso per terra solo per aver detto "a me non piace molto", vi rendete conto?
e in un caso del genere cosa dovrei fare?

... ci ho pensato ben 2 volte prima di "rispondere al cazzotto", invece ho fatto un'apertura con tanto di domanda "concordi che che possa non piacermi perchè dopo 2-3 minuti mi annoia e soprattutto concordi che non ho detto che "fa schifo"?"

... e mi sono beccato un NIET gigante quasi come a volermi convincere del contrario per forza, un'imposizione.... e che ho sbagliato a dire quella cosa, "è un eresia"!!
(se uno ha un'opinione leggera in disaccordo con quella di un'altra e si deve beccare un pugno in faccia senza preavviso ditemi chi è che ha esagerato?!!)

Silvà, mica è un processo all'intenzione rivolto a te, eh?
però bisogna riconoscere che io sono stato "provocato" parecchio per ben 2 volte per sentirmi costretto a dover argomentare la mia opinione per poi uscirmene fuori necessariamente con frasi fuori luogo e "suggerimenti" (ma quali suggerimenti :roll: )...

sì, perchè un cazzottone e un NIET sono 2 forme di violenza incredibile anche se si scherza, quindi scherzando pur'io con la stessa intensità, per risposta, dico che è una palla mortale, mi sembra pure poco a di un occhio nero a sorpresa..

... davvero... stavolta non ho aperto io le "danze", miei cari!! :twisted:
I miei Tributi ai Deep Purple:
http://www.youtube.com/user/LuigiMontanaro2 :-({|=
Holy man
Holy man
 
Messaggi: 1944
Iscritto il: lunedì 28 giugno 2004, 17:40
Località: Italy

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da GIORGIO.MARCATO » lunedì 11 aprile 2011, 6:56

Magari non interessa,
ma lo dico: io interventi così lunghi non riesco nemmeno ad iniziare a leggerli. :doubt:
Seventh heaven
Seventh heaven
 
Messaggi: 4360
Iscritto il: domenica 13 dicembre 2009, 19:47
Località: Padova

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da Jon » lunedì 11 aprile 2011, 8:08

GIORGIO.MARCATO ha scritto:Magari non interessa,
ma lo dico: io interventi così lunghi non riesco nemmeno ad iniziare a leggerli. :doubt:


Infatti basta... :)
I miei Tributi ai Deep Purple:
http://www.youtube.com/user/LuigiMontanaro2 :-({|=
Holy man
Holy man
 
Messaggi: 1944
Iscritto il: lunedì 28 giugno 2004, 17:40
Località: Italy

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da DanieleZ » lunedì 11 aprile 2011, 11:34

E smettila di imitare Blackmore.
perepepè
Avatar utente
Seventh heaven
Seventh heaven
 
Messaggi: 4177
Iscritto il: venerdì 13 maggio 2005, 21:46
Località: Verona - Italia

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da silvano » lunedì 11 aprile 2011, 12:08

Jon ha scritto:Madonna mia!! (da antologia :mrgreen: )
beh, sono lieto che vi sono simpatico, l'ho letto più volte quindi lo so che comunque sia da parte mia che vostra c'è sempre l'intento di "costruire", mai di distruggere e basta...
[(sì, magari passando per strade un po' rocambolesche (soprattutto io), ma mai con "dolo"]

... comunque sì, anche se io so bene di dire cose sensate secondo le mie sensazioni (perchè appunto sono senazioni soggettive) so bene anche che voi avete ragione nel "rimproverarmi" alcune parole forti che in questi casi spesso mi vengono fuori...

è proprio come dice Alex, troppa passione e genuina convinzione di alcune cose mi porta ad essere molto convinto ma non ad accecarmi come sembrerebbe quasi evidente, attenzione...
infatti così come Rat Bat Blue per esempio credeva che non amassi il "dirty" mentre è assolutamente il contrario, per fare un esempio, Silvano pensa che io sono un fissato di scale, armonia, troppo azzeccato a pensare troppo da scienzato invece di essere musiscista, etc., anche in questo caso è veramente l'opposto!!

... mi piace avere un'idea teorica di alcune cose (nemmeno sempre) solo dopo averle suonate o ascoltate avendone assorbita l'essenza musicale in sè!!
non sono un "analizzatore" tutto azzeccato agli errori o a che nota ha preso, qua, là, su e giù...
ma purtroppo in un forum è sempre altissima la percentuale di "fraintendimento", a livelli enormi...


P.S. ah, comunque una cosa, Daniele, visto che ci siamo...
io non sono affatto un imitatore di Blackmore!!
è vero, vorrei tanto fare una tribute band dei DP ed ho tantissime sue influenze, ma io non penso mai a Blackmore mentre suono e se ascolti bene quelle poche cose che ho fatto ti rendi conto che ci sono delle cose che Blackie non ha mai fatto perchè non erano del suo stile!!

persino nel tributo che ho proprio dedicato a lui non ho certo suonato pensando "bene, ora faccio un tributo a Blackmore usando tutti i suoi fraseggi", ma assolutamente no!!
'na mattina ho preso il finale di Knocking At Back Your Door, l'ho messo a loop (cioè ripetizione infinita) e ci ho improvvisato sopra a modo mio, non ho fatto il pappagallo che ripete meccanicamente i suoi lick, e infatti ci sono differenze sostanziali e su molti aspetti...

con questo non volevo parlare di me, eh, era solo per chiarire sta cosa perchè è buffo che da quei pochi poveri cristi che mi hanno sentito io venga "pensato" come "imitatore" di Blackmore, ripeto, anche se c'è il suo stampo di base ci sono parecchie diversità radicali...

perchè sto parlando di questa cosa.... perchè se per esempio Daniele non ti accorgi di questa differenza, dato che te l'ho letto più volte etichettarmi come "imitatore di Blackmore", sappi che è una cosa che mi fa riflettere molto e che non fa altro che confermarmi che l'orecchio di un ascoltatore è parecchio diverso da quello di un musicista, senza discriminazioni e piedistalli, assolutamente, però è proprio così e anche molto, fidati...
(tra l'altro un imitatore è quasi per definizione un pappagallo e io non lo sono, quindi sbaglicchi un po' in partenza da questo punto di vista)

... ma ovviamente, ripeto, queste sono tutte cose che seduti ad un tavolo ci metteremmo 5 minuti ad accennarle per poi cambiare argomento senza il minimo fraintendimento o percezione di "saccenza fuori luogo"...
sul forum è diverso... sul forum è impossibile buttare un pensiero al volo tipo "eh, sai, però tizio per me è parecchio noioso per certi versi", finirla lì tra una risata e un "no dai, che dici, è un grande, senti che cavolo fa su sto pezzo" e dopo averlo sentito dire "e vabbè... forte però so gusti! :) " sempre con tono amichevole e con il sorriso sincero nel cuore (passatemela xD) per poi parlare d'altro...

... purtroppo se sul forum vuoi fare un pensiero del genere sei costretto ad inserirlo in un contesto "completo" appunto per dare un senso a quello che dici e per non farlo interpretare in maniera sbagliata!!
anche perchè sono cose che rimangono per iscritto, non c'è la freschezza della comunicazione dal vivo e in tempo reale in cui si capiscono le intenzioni solo osservando già la postura del corpo, per dire...


P.P.S. Jon... il dono della sintesi, cazzo, la sintesi!!!
( :mrgreen: )

P.P.P.S. ehi, però ripensandoci, il mio primo post in cui accenno Stevie ho detto solo tra parentesi "a me non piace molto, però (il però era riferito al fatto che si parlava sempre di mostri sacri, gusti o non gusti)" quindi non ho affatto accennato a polemiche gratuite o meno!!
(come facevo tempo fa con Morse)

... in questo caso c'è stato qualcuno (Silvano :mrgreen: ) che "mi ha tirato un pugno" e addirittura steso per terra solo per aver detto "a me non piace molto", vi rendete conto?
e in un caso del genere cosa dovrei fare?

... ci ho pensato ben 2 volte prima di "rispondere al cazzotto", invece ho fatto un'apertura con tanto di domanda "concordi che che possa non piacermi perchè dopo 2-3 minuti mi annoia e soprattutto concordi che non ho detto che "fa schifo"?"

... e mi sono beccato un NIET gigante quasi come a volermi convincere del contrario per forza, un'imposizione.... e che ho sbagliato a dire quella cosa, "è un eresia"!!
(se uno ha un'opinione leggera in disaccordo con quella di un'altra e si deve beccare un pugno in faccia senza preavviso ditemi chi è che ha esagerato?!!)

Silvà, mica è un processo all'intenzione rivolto a te, eh?
però bisogna riconoscere che io sono stato "provocato" parecchio per ben 2 volte per sentirmi costretto a dover argomentare la mia opinione per poi uscirmene fuori necessariamente con frasi fuori luogo e "suggerimenti" (ma quali suggerimenti :roll: )...

sì, perchè un cazzottone e un NIET sono 2 forme di violenza incredibile anche se si scherza, quindi scherzando pur'io con la stessa intensità, per risposta, dico che è una palla mortale, mi sembra pure poco a di un occhio nero a sorpresa..

... davvero... stavolta non ho aperto io le "danze", miei cari!! :twisted:


W la figa
Super trouper
Super trouper
 
Messaggi: 1262
Iscritto il: sabato 26 marzo 2005, 23:24

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da Jon » lunedì 11 aprile 2011, 12:46

Auahuha!! xD
I miei Tributi ai Deep Purple:
http://www.youtube.com/user/LuigiMontanaro2 :-({|=
Holy man
Holy man
 
Messaggi: 1944
Iscritto il: lunedì 28 giugno 2004, 17:40
Località: Italy

Re: Potendo esaudire un desiderio....

da skip75 » lunedì 11 aprile 2011, 12:50

silvano ha scritto:W la figa


bene, e dopo questa perla di saggezza direi che è il caso di moderarsi. :wink:
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 1819
Iscritto il: mercoledì 14 febbraio 2007, 13:53
Località: campidano's lowland,sardegna

Precedente

Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti
cron