Black Sabbath - 13

Tutto quello che suona e non è porpora viene discusso qui

Moderatori: Flavio, LordEverTheBest

Regole del forum

Clicca per leggere le Regole del Forum. L'importante comunque è: no insulti; no razzismo; no politica; no link a materiale protetto da copyright, bootleg compresi. Leggi anche le Domande Frequenti (FAQ) prima di postare. Nuovo nel forum? Presentati qui!

Re: Black Sabbath - 13

da dipparl » mercoledì 4 settembre 2013, 14:07

Ragazzi, ok che da admin tiro acqua al mio mulino (privo di alcun interesse materiale, ovviamente, ma solo "spirituale", di condivisione con altre persone del mio amore per la muisca rock ed i DP in particolare), però vorrei invitare tutti, e in questo caso specifico Blacburn Road, a non scocciarsi per così poco. Mi sembra un vero peccato rinunciare alla frequentazione del forum solo per una incomprensione con un altro utente. Teniamo sempre conto di come il discutere per via testuale su internet sia ben diverso dal parlarsi di persona...
Mi spiace vedere come basti così poco perché qualcuno annunci la sua dipartita dal forum. Capirei se ci fossero casi di censura delle opinioni, sanzioni a destra e a manca o cose del genere (e non ne sarei certo né admin né moderatore, e penso nessuno dello staff attuale)...però per così poco, suvvia...
Non si dice "La copertina di In Rock sembra Mount Rushmore"
si dice "Mount Rushmore sembra la copertina di In Rock"

http://www.flickr.com/photos/alepurple
Avatar utente
Amministratore
 
Messaggi: 11465
Iscritto il: martedì 2 marzo 2004, 21:59
Località: Weiss Heim

Re: Black Sabbath - 13

da fabio q » mercoledì 4 settembre 2013, 14:26

dagliStates ha scritto:
blackburn road ha scritto:
fabio q ha scritto:
blackburn road ha scritto:["fabio q"]Vabbè, io ce l'ho più lungo, lui ce l'ha più grosso....a mia moglie non piace....e allora???

A cosa alludi, giovane?

Al disco Now What?!, a che vuoi che alluda ragazzo?


Sai com'è, ho percepito una sorta di vena sarcastica e offensiva nei confronti della mia famiglia. Mi sarò sicuramente sbagliato, ma questo mi ha ugualmente irritato: il "ragazzo" ha 43 anni e non gli piace essere preso per il culo da nessuno. Non credo di aver usato termini ambigui.

All'inizio su questo forum si parlava di musica, quella autentica, con discorsi tra fans che sono cresciuti con i dischi in vinile e con una maglietta dei loro idoli da esibire per distinguersi, senza i-phone, mp3, nickname, ecc. Oggi quel mondo vintage non esiste più, ma sono nati i forum... pieni di vacui, noiosi, infantili e prolissi forbitismi.
Che dire di più? Niente.

Passo e chiudo per sempre.
Ciao e buon vento a tutti, come si dice nel concreto mondo del Mare.

Blackburn Road



Per la poca ma amichevole conoscenza di fabioq che ho, escluderei ogni intento sarcastico verso la tua famiglia. Ho 44 anni, molti vinili, ho avuto molte magliette dei purple,
non ho i-phone, trovo gli mp3 comodi e ho zero fantasia nei nickname.
Amo quel mondo vintage e di nicchia che dici e trovo il forum
un bel posto dove condividere. Ma per sua natura un forum
è aperto a tutti, con opinioni diverse, sensibilità diverse, e anche età diverse.
E' una ricchezza, ma - complice la barriera informatica che ci fa comunicare in modo molto surrogato - non è semplice da gestire.

Per questo ti auguro "buon vento" (anche se io sono un montanaro),
ma mi auguro anche che - come tutti i marinai - tu sappia ritrovare un buon porto in questo forum,
con tutti i suoi difetti, ma anche - non dimentichiamolo - i suoi volenterosi amministratori.

Alex

PS
Può darsi pure che tu ti sia offeso per la mia ironia, in caso ti chiedo scusa.
Ma anche all'epoca vintage, qualche presa per il culo bonaria era ammessa. O ricordo male?

Ben detto Alex, lungi da me dall'intento di offendere, d'altronde si capisce benissimo che non era quello lo scopo....volevo solo far risaltare che il fatto che Now Whath?! non piacesse ad una della famiglia non è che è il giudizio universale per cui è un brutto disco e basta come si affermava...inoltre trovo anche poco opportuno paragonare 2 dischi di 2 band profondamente diverse.
Anch'io sono contro il consumismo, sono una delle poche persone che non ha l'iphone e a cui sta anche sulle palle se vogliamo dirla tutta e i forum non sono lo specchio di tutta questa merda, ma un luogo dove scambiarsi delle opinioni e dove coltivare le proprie passioni.
Questo ad esempio è un forum che spesso viene criticato, come viene criticato chi lo amministra, ma tutto questo ingiustamente.
E' un normalissimo forum dove se ci si comporta bene e con il rispetto delle opinioni altrui non si hanno problemi, come invece qualcuno vorrebbe far credere, ed è un forum dove posso condividere con altri la stessa passione che ho io per i Deep Purple, non poca cosa, visto che sono il mio gruppo preferito di sempre.
Drinking, smoking and messing around with women...
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5614
Iscritto il: domenica 22 febbraio 2009, 0:17
Località: Roma

Re: Black Sabbath - 13

da fabio q » mercoledì 4 settembre 2013, 14:32

dipparl ha scritto:Ragazzi, ok che da admin tiro acqua al mio mulino (privo di alcun interesse materiale, ovviamente, ma solo "spirituale", di condivisione con altre persone del mio amore per la muisca rock ed i DP in particolare), però vorrei invitare tutti, e in questo caso specifico Blacburn Road, a non scocciarsi per così poco. Mi sembra un vero peccato rinunciare alla frequentazione del forum solo per una incomprensione con un altro utente. Teniamo sempre conto di come il discutere per via testuale su internet sia ben diverso dal parlarsi di persona...
Mi spiace vedere come basti così poco perché qualcuno annunci la sua dipartita dal forum. Capirei se ci fossero casi di censura delle opinioni, sanzioni a destra e a manca o cose del genere (e non ne sarei certo né admin né moderatore, e penso nessuno dello staff attuale)...però per così poco, suvvia...

Sono contento che hai preso atto che la mia non era assolutamente un'offesa per la famiglia di Blacburn Road, d'altronde è così palese....si disquisiva soltanto del confronto tra il disco dei Deep e dei Sabbath, tutto qui.
Oh, poi se uno vuole capire quello che vuole capire io non ci posso far niente, l'unica cosa che posso dire è che mi dispiace perchè non sono il tipo di persona che offende la famiglia di qualcun'altro.
In amicizia.
Drinking, smoking and messing around with women...
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5614
Iscritto il: domenica 22 febbraio 2009, 0:17
Località: Roma

Re: Black Sabbath - 13

da ted29 » giovedì 5 settembre 2013, 9:23

comunque penso che il paragone piuttosto che con now what!? andrebbe fatto con perfect strangers, l'album della reunion e permettetemi parfect strangers è un capolavoro, 13 un buon album e per il tour che ne seguì ..beh fate voi....I sabbath li ho visti nel 1998 in formazione originale e i purple nel 1993 a roma, mi spiace ma non c'è paragone, e il tanto vituperato gillan era ed è ancora un cantante. Ozzy non lo è più (dal vivo e senza i cursori dello studio) da almeno 20 anni !
e per quanto riguarda le vendite è vero perfect strangers ha raggiunto solo la posizione 17 negli usa, ma è rimasto in classifica per tanto tempo tanto arrivando a 1.500.000 copie e come vendite di biglietti gli zii sono stati secondo solo a bruce springsteen (il che c'è da aspettarselo in un paese in cui mentre in europa c'erano Mozart, Beethoven, Rossini il massimo erano i neri che cantavano nei campi di grano!!)
scusate l'off topic ma vedere le classifiche us negli ultimi vent'anni mi da il voltastomaco : totally tasteless.
unico paese in cui Ozzy solista ha venduto più dei fantastici Black sabbath e posso continuare all'infinito
RAMSHACKLE MAN
Soldier of fortune
Soldier of fortune
 
Messaggi: 589
Iscritto il: domenica 19 febbraio 2006, 22:26
Località: TERAMO

Re: Black Sabbath - 13

da ted29 » giovedì 5 settembre 2013, 9:28

aggiungo : molto dell'inimicizia del pubblico americano dipende però anche dal management vecchio dei purple che sono secoli che non chiede una certificazione alla riaa per vecchi album (è quanto afferma la riaa!). A quanto pare who do we think we are ? ha venduto negli states 1.200.000 copie e aspetta ancora il disco di platino, burn ha superato 1.500.000 : idem!. La raccolta very best of .. ha venduto 500.000 al 2008 e aspetta ancora il disco d'oro, made in Japan ne ha vendute 2.000.000 e aspetta da anni il secondo platino. Insomma un mezzo disatro :-). I sabbath hanno la signora Osbourne che ha più p.'???e di Payne e compagnia messi insieme ;)
RAMSHACKLE MAN
Soldier of fortune
Soldier of fortune
 
Messaggi: 589
Iscritto il: domenica 19 febbraio 2006, 22:26
Località: TERAMO

Re: Black Sabbath - 13

da skip75 » venerdì 6 settembre 2013, 20:35

ted29 ha scritto:comunque penso che il paragone piuttosto che con now what!? andrebbe fatto con perfect strangers, l'album della reunion e permettetemi parfect strangers è un capolavoro, 13 un buon album e per il tour che ne seguì ..beh fate voi....I sabbath li ho visti nel 1998 in formazione originale e i purple nel 1993 a roma, mi spiace ma non c'è paragone, e il tanto vituperato gillan era ed è ancora un cantante. Ozzy non lo è più (dal vivo e senza i cursori dello studio) da almeno 20 anni !
e per quanto riguarda le vendite è vero perfect strangers ha raggiunto solo la posizione 17 negli usa, ma è rimasto in classifica per tanto tempo tanto arrivando a 1.500.000 copie e come vendite di biglietti gli zii sono stati secondo solo a bruce springsteen (il che c'è da aspettarselo in un paese in cui mentre in europa c'erano Mozart, Beethoven, Rossini il massimo erano i neri che cantavano nei campi di grano!!)
scusate l'off topic ma vedere le classifiche us negli ultimi vent'anni mi da il voltastomaco : totally tasteless.
unico paese in cui Ozzy solista ha venduto più dei fantastici Black sabbath e posso continuare all'infinito


prima di tutto i neri cantavano nei campi di cotone, in secondo luogo hanno influenzato il 70% della musica che ascolti al giorno d'oggi. e spero che questo paragone che hai fatto sia solo una infelice battuta.
Avatar utente
Moderatore
 
Messaggi: 1819
Iscritto il: mercoledì 14 febbraio 2007, 13:53
Località: campidano's lowland,sardegna

Re: Black Sabbath - 13

da ted29 » venerdì 6 settembre 2013, 21:55

è una battuta :-)
già i campi di cotone come cacchio mi è uscito il grano non lo so....:(
comunque vedo una tendenza eccessiva alla polemica personale : per chiunque si fosse offeso chiedo scusa perchè
a volte ho un modo poco simpatico di dire le cose è vero :(.
Cerco di essere semplice nell'esporre le cose e quando scrivo non correggo e non ci penso due volte e a così sembro cinico ma io la vedo come ironia e gli altri forse come l'hai vista tu. Cmq ripeto mi scuso
Detto questo il fatto che un genere musicale influenzi molto la musica popolare di oggi non significa necessariamente che quel genere sia qualitativamente superiore e infatti per me non lo è e se il risultato è la musica che si sente in giro e che si vede nella top 200 di billboard beh vedete voi. Il discorso è che negli stati uniti la cultura musicale dei più rasenta lo zero rispetto al giappone e soprattutto all'europa.
RAMSHACKLE MAN
Soldier of fortune
Soldier of fortune
 
Messaggi: 589
Iscritto il: domenica 19 febbraio 2006, 22:26
Località: TERAMO

Re: Black Sabbath - 13

da dagliStates » venerdì 6 settembre 2013, 22:11

ted29 ha scritto:è una battuta :-)
già i campi di cotone come cacchio mi è uscito il grano non lo so....:(
comunque vedo una tendenza eccessiva alla polemica personale : per chiunque si fosse offeso chiedo scusa perchè
a volte ho un modo poco simpatico di dire le cose è vero :(.
Cerco di essere semplice nell'esporre le cose e quando scrivo non correggo e non ci penso due volte e a così sembro cinico ma io la vedo come ironia e gli altri forse come l'hai vista tu. Cmq ripeto mi scuso
Detto questo il fatto che un genere musicale influenzi molto la musica popolare di oggi non significa necessariamente che quel genere sia qualitativamente superiore e infatti per me non lo è e se il risultato è la musica che si sente in giro e che si vede nella top 200 di billboard beh vedete voi. Il discorso è che negli stati uniti la cultura musicale dei più rasenta lo zero rispetto al giappone e soprattutto all'europa.



avevo notato il grano e avevo colto anche l'ironia. No problem.
Dopodiche' mi permetto di correggerti: la classifica di Billboard sulla quale
concordo con te e' come la classifica del Sorrisi e Canzoni TV, garbage, rubbish, trash.
Ma non concordo su quello che dici sulla cultura musicale americana neanche per un po'
Certo che non c'erano i Rossini o i Mozart, e' un paese che
ha rappresentato la prima palingenesi dell'Umanita' (la seconda ci sara'
quando si colonizzera' un altro pianeta). Questa e' la loro forza e la loro debolezza.
Radici piu' giovani e deboli, ma anche un maggiore vigore vitale.
Vieni negli Stati Uniti e scopri che qui i ragazzini alle medie
non si dilettano con il flauto dolce, ma con batteria, chitarra elettrica, banjo.
Scopri che c'e' un festival ogni settimana con musicisti sconosciuti e bravissimi
e ce ne e' uno per ogni gusto.
Non fermarti alla crosta e usa la tua ironia anche per scavare.

Ho appena ricevuto da un'amica questo messaggio

<<Free show, Free beer and The Hookers!!

Join us at Decatur CD to celebrate the release of "Sing-a-longs!" the new album by Blair Crimmins and The Hookers. We'll have plenty of copies available for sale on CD and Vinyl!

New Holland Brewing Company will provide free beer for the party. Blair Crimmins and The Hookers perform at 6pm!

Come be the first to get your hands on the new album! >>

Blair Crimmins and the Hookers non vanno su Billboard e forse non sono il genere che
piu' ti piace, ma ascoltali:
http://www.youtube.com/watch?v=B4NzbHpMD04
http://www.youtube.com/watch?v=s2lINxxuCDE
e dimmi che non sanno suonare....
Certo, arrivano dai quei neri che coltivavano cotone, ma cazzo che suonare.
Davvero se guardo la musica che va per la maggiore in Italia, ci trovo
piu' qualita' perche' quelli si suppone siano i nipotini di Albinoni?
Io spesso noto piu' l'influenza dei fratelli Righeira nelle classifiche italiane
(o - peggio - di Lady Gaga).

E sai cosa? Quando suonavo in Italia negli anni 80 mi hanno spesso pagato (quando mi andava bene) con un panino e una birra anche se avevamo riempito il locale. Qui i posti
dove suonare dal vivo abbondano che hai solo l'imbarazzo della scelta.
Magari la vecchia Europa desse tante possibilita'....

In amicizia

Alex
I would without hubris be able to say that Made In Japan is the best live album ever made. . . It’s a band on fire, isn’t it? (Jon Lord)
Avatar utente
Highway star
Highway star
 
Messaggi: 2552
Iscritto il: venerdì 7 agosto 2009, 21:33

Re: Black Sabbath - 13

da ted29 » sabato 7 settembre 2013, 10:15

Alex comunque ti credo.
Io gli usa li conosco poco, sono stato solo una volta a boston e ricordo che spesso le radio passavano i led zeppelin e in replica anche deep purple (smoke, highway star e woman from tockyo ricordo in quelle settimane) e addirittura vanilla fudge (eleonor rigby e shotgun!) . una città che a livello musicale offre tanto dove ho visto musicisti jazz che a me erano sconosciuti e che suonavano da dio!!.
é probabile che anche il music biz (billboard , mtv) che arriva da noi in italia e quindi l'idea che magari mi sono fatto da qui non combacia con la realtà che magari chi vive lì come te conosce senz'altro meglio : il mio giudizio si basava sulla rabbia che mi fa vedere la classifica billboard ed il cosiddetto music biz così come arriva da noi (rap, lady gaga e immondizia varia).
e come ho postato dopo se i purple da quelle parti hanno un appeal minore molto è dovuto dal disastroso management che tanto per dirne una a volte non richiede alla riaa certificazioni per album (ne ho citati solo alcuni) che da quelle parti hanno comunque ampiamente superato la soglia del disco d'oro e in taluni casi di platino!

assolutamente in amicizia !! ;)
scusate l'off topic prolungato :)
RAMSHACKLE MAN
Soldier of fortune
Soldier of fortune
 
Messaggi: 589
Iscritto il: domenica 19 febbraio 2006, 22:26
Località: TERAMO

Re: Black Sabbath - 13

da ted29 » sabato 7 settembre 2013, 10:17

...e appena torno a casa ascolterò con piacere i file da te postati..che da qui non posso!
RAMSHACKLE MAN
Soldier of fortune
Soldier of fortune
 
Messaggi: 589
Iscritto il: domenica 19 febbraio 2006, 22:26
Località: TERAMO

Re: Black Sabbath - 13

da Noodless » lunedì 29 settembre 2014, 22:03

Avatar utente
Almost human
Almost human
 
Messaggi: 185
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 2:25

Re: Black Sabbath - 13

da fabio q » martedì 30 settembre 2014, 0:05

Il cantante dei BLACK SABBATH, Ozzy Osbourne, ha rivelato in anteprima esclusiva mondiale a Metal Hammer UK che la band entrerà in studio a inizio 2015 con il produttore Rick Rubin per le registrazioni di un nuovo album:

“Ci siamo divertiti un sacco nel corso dell’ultimo tour, quindi faremo un altro album e un ultimo tour. Tornati dall’ultimo tour ci siamo trovati e ne abbiamo parlato, perchè ci veniva chiesto di continuo. Allora ho detto a Sharon, ‘Cosa succede ora? Perchè se con i BLACK SABBATH non si fa più nulla, io voglio andare avanti con la mia carriera solista’. Lei mi ha detto: ‘Fammi vedere’. Tre settimane dopo gliel’ho domandato ancora e mi ha risposto: ‘Oh ancora ne devo parlare…’. A quel punto le faccio: ‘Sharon cazzo, non ho più 21 anni e se devo fare qualcos’altro, lo voglio fare prima di compiere 70 anni!’ Il tempo non è dalla nostra parte! Quindi ha fatto una chiamata e ha detto che sì, l’etichetta voleva un altro album Credo che Rick Rubin lavorerà nuovamente con noi. [...] Le registrazioni inizieranno nella prima parte del prossimo anno”.
Drinking, smoking and messing around with women...
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5614
Iscritto il: domenica 22 febbraio 2009, 0:17
Località: Roma

Re: Black Sabbath - 13

da fabio q » martedì 30 settembre 2014, 0:06

Cioè, dico, cazzo, è Sharon e l'etichetta che decidono se i BS devono fare o meno un un nuovo disco?? Ozzy non ne sapeva nulla? :lol:
Drinking, smoking and messing around with women...
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5614
Iscritto il: domenica 22 febbraio 2009, 0:17
Località: Roma

Re: Black Sabbath - 13

da fabio q » giovedì 5 ottobre 2017, 2:32

Sono andato al cinema a vedere il concerto/documentario finale dei Sabbath.
Il concerto, che non avevo visto su youtube, è di altissimi livelli: lo stesso Ozzy mi ha sorpreso, per non dire entusiasmato.
Ricordo che il tour di 13 era contraddistinto da Ozzy senza voce e completamente stonato, non riusciva a cantare mezza strofa intonato.
Qui sembra esseretornato agli anni '70, voce squillante e soprattuto, tutto fottutamente intonato.
Ozzy è un cantante che di per se non mi entusiasma, in questo concerto mi ha addirittura emozionato.
Il giorno seguente o 2 questo concerto, i Sabbath si sono ritrovati in studio per suonare The Wizard, Wicked world (bellissima), e Changes, e anche qui Ozzy superlativo.
Iommi, appena entra, si complimenta con lui dicendogli che al concerto ha cantato in maniera eccellente: tutto vero.
Dal documentario poi si evince un Ozzy completamente mattatore, simpatico e divertente, inoltre ha quel qualcosa, come disse Pavarotti a Gillan, che è tipico del vero artista.
Iommi racconta che a volte si diverte sul palco a far sbellicare dalla risate lui e Butler facendo facce strane e cose simili, e che devono stare attenti a non perdere la concentrazione, perchè dice è difficile stare concentrati per suonare bene e allo stesso tempo ridere.
Negli anni '70 Ozzy talmente si divertiva a fare sta cosa, che a volte si dimenticava del pubblico, racconta Iommi.
Anche dalle riprese in studio dopo il concerto, Ozzy, solo a guardarlo, ti viene da ridere....entra, prende l'armonica, si mette le cuffie, va al microfono e comincia a dire "...come cazzo è che non sento un cazzo???!!!..." con una faccia indescrivibile da pagliaccio...poi dopo si accorge che lo spinotto del microfno non è attaccato e ripete, sempre con una faccia da buffone "....cazzo, ecco perchè!...lo spinotto non era attaccato! "...forse me lo volevo titare su per il culo!...." e lo ripete 3/4 volte...ancora mi viene da ridere per il modo come lo dice....non credevo fosse così simpatico....Iommi si ammazza dalla risate...Butler è senza dubbio quello più pacato e serioso invece....
Iommi, dal canto suo, è un supereroe: si racconta di come è stato veramente male con i cicli di chemio, proprio mentre stava componendo 13....allora Ozzy e Butler per farlo stancare il meno possibile andavano a casa sua e provavano lì, ma lui ogni tanto si doveva sdraiare....e Butler racconta che è stato un vero guerriero, voleva a tutti i costi finire l'album...Iommi dice che non sapeva neanche se avrebbe fatto in tempo a comporre e registrare tutto in tempo prima di morire, per cui ogni giorno ce la metteva tutta per cercare di finire....e tutto questo è stato per Ozzy e Butler una fonte di ispirazione, il vedere quella forza di volontà nonostante stesse così male...Butler dice, fosse successo a me, mi sarei messo a letto per sempre e addio...è stato un momento della narrazione un po' commuovente, perlomeno a me ha dato questa sensazione...
Comunque che dire....supereroi e grandissima band.
Drinking, smoking and messing around with women...
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5614
Iscritto il: domenica 22 febbraio 2009, 0:17
Località: Roma

Re: Black Sabbath - 13

da shy_boy » giovedì 5 ottobre 2017, 12:39

fabio q ha scritto:Sono andato al cinema a vedere il concerto/documentario finale dei Sabbath.
Il concerto, che non avevo visto su youtube, è di altissimi livelli: lo stesso Ozzy mi ha sorpreso, per non dire entusiasmato.
Ricordo che il tour di 13 era contraddistinto da Ozzy senza voce e completamente stonato, non riusciva a cantare mezza strofa intonato.
Qui sembra esseretornato agli anni '70, voce squillante e soprattuto, tutto fottutamente intonato.
Ozzy è un cantante che di per se non mi entusiasma, in questo concerto mi ha addirittura emozionato.
Il giorno seguente o 2 questo concerto, i Sabbath si sono ritrovati in studio per suonare The Wizard, Wicked world (bellissima), e Changes, e anche qui Ozzy superlativo.
Iommi, appena entra, si complimenta con lui dicendogli che al concerto ha cantato in maniera eccellente: tutto vero.
Dal documentario poi si evince un Ozzy completamente mattatore, simpatico e divertente, inoltre ha quel qualcosa, come disse Pavarotti a Gillan, che è tipico del vero artista.
Iommi racconta che a volte si diverte sul palco a far sbellicare dalla risate lui e Butler facendo facce strane e cose simili, e che devono stare attenti a non perdere la concentrazione, perchè dice è difficile stare concentrati per suonare bene e allo stesso tempo ridere.
Negli anni '70 Ozzy talmente si divertiva a fare sta cosa, che a volte si dimenticava del pubblico, racconta Iommi.
Anche dalle riprese in studio dopo il concerto, Ozzy, solo a guardarlo, ti viene da ridere....entra, prende l'armonica, si mette le cuffie, va al microfono e comincia a dire "...come cazzo è che non sento un cazzo???!!!..." con una faccia indescrivibile da pagliaccio...poi dopo si accorge che lo spinotto del microfno non è attaccato e ripete, sempre con una faccia da buffone "....cazzo, ecco perchè!...lo spinotto non era attaccato! "...forse me lo volevo titare su per il culo!...." e lo ripete 3/4 volte...ancora mi viene da ridere per il modo come lo dice....non credevo fosse così simpatico....Iommi si ammazza dalla risate...Butler è senza dubbio quello più pacato e serioso invece....
Iommi, dal canto suo, è un supereroe: si racconta di come è stato veramente male con i cicli di chemio, proprio mentre stava componendo 13....allora Ozzy e Butler per farlo stancare il meno possibile andavano a casa sua e provavano lì, ma lui ogni tanto si doveva sdraiare....e Butler racconta che è stato un vero guerriero, voleva a tutti i costi finire l'album...Iommi dice che non sapeva neanche se avrebbe fatto in tempo a comporre e registrare tutto in tempo prima di morire, per cui ogni giorno ce la metteva tutta per cercare di finire....e tutto questo è stato per Ozzy e Butler una fonte di ispirazione, il vedere quella forza di volontà nonostante stesse così male...Butler dice, fosse successo a me, mi sarei messo a letto per sempre e addio...è stato un momento della narrazione un po' commuovente, perlomeno a me ha dato questa sensazione...
Comunque che dire....supereroi e grandissima band.

anch'io sono stato al cinema ieri e confermo che è un gran bel documentario... Ozzy che canta (stranamente) intonato, cosa che non succede "live" da una ventina d'anni... pertanto presumo che la voce sia stata "sistemata" in post-produzione... ;-) c'è da dire che sul primo pezzo (Black Sabbath) cantava completamente fuori tempo, per cui temevo che tutto lo show fosse così... evidentemente hanno voluto lasciarlo così per dare l'idea di un live genuino... mah!
hanno snocciolato diversi aneddoti divertenti (uno su tutti quando dopo uno show si sono ritrovati in albergo dei tizi incappucciati con delle candele in mano... non vi svelo, però, il finale! hehehe), anche se li ho trovati decisamente ipocriti quando hanno detto che gli manca Bill e che gli sarebbe piaciuto che ci fosse anche lui (sappiamo benissimo che è rimasto fuori solo per $$$!!!)
Butler estremamente pacato e fissato con l'Aston Villa... Iommi molto sorridente... Ozzy sempre con lo sguardo stralunato (si vedono decisamente i segni degli eccessi passati!!)
Avatar utente
Holy man
Holy man
 
Messaggi: 1516
Iscritto il: lunedì 8 marzo 2004, 0:39
Località: Italy

Re: Black Sabbath - 13

da purpleangel » giovedì 5 ottobre 2017, 13:31

Il documentario non l'ho visto ma Ozzy è da sempre uno dei miei artisti preferiti, a parte l'aspetto musicale mi ha sempre dato l'impressione di uno vero.
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 6028
Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2003, 15:55
Località: Roma

Re: Black Sabbath - 13

da fabio q » giovedì 5 ottobre 2017, 14:00

shy_boy ha scritto:
fabio q ha scritto:Sono andato al cinema a vedere il concerto/documentario finale dei Sabbath.
Il concerto, che non avevo visto su youtube, è di altissimi livelli: lo stesso Ozzy mi ha sorpreso, per non dire entusiasmato.
Ricordo che il tour di 13 era contraddistinto da Ozzy senza voce e completamente stonato, non riusciva a cantare mezza strofa intonato.
Qui sembra esseretornato agli anni '70, voce squillante e soprattuto, tutto fottutamente intonato.
Ozzy è un cantante che di per se non mi entusiasma, in questo concerto mi ha addirittura emozionato.
Il giorno seguente o 2 questo concerto, i Sabbath si sono ritrovati in studio per suonare The Wizard, Wicked world (bellissima), e Changes, e anche qui Ozzy superlativo.
Iommi, appena entra, si complimenta con lui dicendogli che al concerto ha cantato in maniera eccellente: tutto vero.
Dal documentario poi si evince un Ozzy completamente mattatore, simpatico e divertente, inoltre ha quel qualcosa, come disse Pavarotti a Gillan, che è tipico del vero artista.
Iommi racconta che a volte si diverte sul palco a far sbellicare dalla risate lui e Butler facendo facce strane e cose simili, e che devono stare attenti a non perdere la concentrazione, perchè dice è difficile stare concentrati per suonare bene e allo stesso tempo ridere.
Negli anni '70 Ozzy talmente si divertiva a fare sta cosa, che a volte si dimenticava del pubblico, racconta Iommi.
Anche dalle riprese in studio dopo il concerto, Ozzy, solo a guardarlo, ti viene da ridere....entra, prende l'armonica, si mette le cuffie, va al microfono e comincia a dire "...come cazzo è che non sento un cazzo???!!!..." con una faccia indescrivibile da pagliaccio...poi dopo si accorge che lo spinotto del microfno non è attaccato e ripete, sempre con una faccia da buffone "....cazzo, ecco perchè!...lo spinotto non era attaccato! "...forse me lo volevo titare su per il culo!...." e lo ripete 3/4 volte...ancora mi viene da ridere per il modo come lo dice....non credevo fosse così simpatico....Iommi si ammazza dalla risate...Butler è senza dubbio quello più pacato e serioso invece....
Iommi, dal canto suo, è un supereroe: si racconta di come è stato veramente male con i cicli di chemio, proprio mentre stava componendo 13....allora Ozzy e Butler per farlo stancare il meno possibile andavano a casa sua e provavano lì, ma lui ogni tanto si doveva sdraiare....e Butler racconta che è stato un vero guerriero, voleva a tutti i costi finire l'album...Iommi dice che non sapeva neanche se avrebbe fatto in tempo a comporre e registrare tutto in tempo prima di morire, per cui ogni giorno ce la metteva tutta per cercare di finire....e tutto questo è stato per Ozzy e Butler una fonte di ispirazione, il vedere quella forza di volontà nonostante stesse così male...Butler dice, fosse successo a me, mi sarei messo a letto per sempre e addio...è stato un momento della narrazione un po' commuovente, perlomeno a me ha dato questa sensazione...
Comunque che dire....supereroi e grandissima band.

anch'io sono stato al cinema ieri e confermo che è un gran bel documentario... Ozzy che canta (stranamente) intonato, cosa che non succede "live" da una ventina d'anni... pertanto presumo che la voce sia stata "sistemata" in post-produzione... ;-) c'è da dire che sul primo pezzo (Black Sabbath) cantava completamente fuori tempo, per cui temevo che tutto lo show fosse così... evidentemente hanno voluto lasciarlo così per dare l'idea di un live genuino... mah!
hanno snocciolato diversi aneddoti divertenti (uno su tutti quando dopo uno show si sono ritrovati in albergo dei tizi incappucciati con delle candele in mano... non vi svelo, però, il finale! hehehe), anche se li ho trovati decisamente ipocriti quando hanno detto che gli manca Bill e che gli sarebbe piaciuto che ci fosse anche lui (sappiamo benissimo che è rimasto fuori solo per $$$!!!)
Butler estremamente pacato e fissato con l'Aston Villa... Iommi molto sorridente... Ozzy sempre con lo sguardo stralunato (si vedono decisamente i segni degli eccessi passati!!)

Anch'io ho pensato della post produzione, ma per fare la prova basta andare su youtube eperchè tanto si troverà sicuramente il concerto....cmq avevo letto in giro quà e là che anche la data a Milano, per dire, Ozzy aveva spaccato di brutto...ci sbircerò...che andasse fuori tempo su Black Sabbath neanche ci ho fatto caso cazzo devo essere proprio rincoglionito :D
Sui tizi incappucciati con candele in mano l'avevo letto sulla bio di Iommi, dice che a un certo punto di notte, che non riuscivano a dormire perchè avevano questi fuori il corridoio, si sono chiamati con i telefoni dell'albergo e che a un certo punto sono usciti e gliele hanno spente dicendogli buon compleanno e che a quel punto se ne sono andati....
Su Bill Ward magari è vero che almeno all'ultimo show, come dice Iommi avrebbero voluto ci fosse ma che questo non è stato possibile perchè lui non ha accettato...magari ste cose dei soldi le decidono i manager (che sappiamo benissimo che iena chi è e che è)....ma a sto punto dategli sti soldi che voleva se tanto lo volete e buona pace per tutti, non credo che nessuno andava fallito (anzi, Ozzy sulla vicenda dei soldi rubati dai vecchi manager, risponde che è una cosa che capita a tutte le band, o meglio lo dice Iommi, e Ozzy dice megli così, perchè se avevo ancora soldi in più magari ora mi stavo facendo di eroina ahahah).
Sullo sguardo stranulato di Ozzy, avrei dei dubbi...è molto personaggio e secondo me lo fa per fare quello, perchè a vederlo sembra davvero un deficiente, ma quando parla e canta non lo è affatto per cui qualcosa non mi torna....si muove pure abbastanza bene sul palco, certo non zompa più da una parte all'altra come anni fà, ma cmq per niente statico....cioè se quella faccia stranulata fosse vera, secondo me non era neanche in grado di parlare....
Drinking, smoking and messing around with women...
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5614
Iscritto il: domenica 22 febbraio 2009, 0:17
Località: Roma

Re: Black Sabbath - 13

da fabio q » giovedì 5 ottobre 2017, 14:09

purpleangel ha scritto:Il documentario non l'ho visto ma Ozzy è da sempre uno dei miei artisti preferiti, a parte l'aspetto musicale mi ha sempre dato l'impressione di uno vero.

A me il fatto di essere personaggio a tutti i costi in generale è una cosa che mi da un po' fastidio, poi con quella cagata delle serie tv mi era casduto proprio in basso....ma vedendo il documentario di ieri mi ha fato ammazzare dalle risate e questo suo personaggio mi piace.
Così, per curiosità e cazzeggio da forum, visto che scrivi che al di là dell'aspetto musicale ti ha sempre dato l'aspetto di uno vero, chi è per te che è un bel fintone?
Ad esempio un altro vero, neanche stare a dirlo, è stato Lemmy, autentico al 100%
Drinking, smoking and messing around with women...
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5614
Iscritto il: domenica 22 febbraio 2009, 0:17
Località: Roma

Precedente

Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 30 ospiti