Deep Purple a Conegliano Veneto

Recensione di Antonio Pittelli
35

E’ stato un concderto di vera potenza. Rock allo stato puro. Peccato solo per un inizio concerto un pò sotto tono: Woman From Tokyo è stata un pò deludente.

Da segnalare l’assenza di Lord, comunque degnamente sostituito. Le chicche della serata sono state Lazy, Perfect strangers, Speed King, Black Night, Highway star(suonate ambedue nel bis) e Smoke on The Water.

Quest’ultima è stata preceduta da un intro impressionante fatta di cover degli Who, di Hendrix , dei Led Zeppelin, e di altri ancora.

C’è da dire che Steve Morse è stato fenomenale: era veramente gasato e suonava delle scale velocissime. Anche Glover è stato fortissimo. Senza contare Paice e Gillian, che hanno fatto un ottima prestazione.

Quel che è certo è che è stata una bellissima serata.

Cosa ne pensi?