Joe Lynn Turner e Ritchie Blackmore
Joe Lynn Turner e Ritchie Blackmore

Ce lo immaginiamo a ridacchiare mentre scarabocchia su un foglietto o digita in un SMS questo messaggio che avrà poi fatto recapitare al suo assistente personale o a chiunque gestisce la sua pagina ufficiale su Facebook. Ecco la prima dichiarazione ufficiale di Ritchie Blackmore a seguito della Rock and Roll Hall of Fame dello scorso fine settimana, che ha visto i Deep Purple ufficialmente introdotti nell’albo d’oro americano, e a cui Ritchie non ha partecipato – pur ricevendo il premio.

Obviously, as you know from the post here, I have my reason for not attending the Rock and Roll Hall of Fame Induction ceremony, although I appreciate the award – however, I do think that they should’ve given an award to Joe Lynn Turner for when he was in Deep Purple – for his singing and writing on Slaves and Masters – a great record, one of my favorites.

Eccone una traduzione.

Come chi legge questi post ormai sicuramente sa, ho le mie ragioni per non aver partecipato alla cerimonia della Rock and Roll Hall of Fame, pur essendo riconoscente del premio. Comunque, penso anche Joe Lynn Turner avrebbe dovuto ricevere il premio per il suo periodo nei Deep Purple e per il cantato e il songwriting su Slave and Masters – un ottimo album, uno dei miei preferiti.

Una frecciatina alla presa di posizione di Gillan / Glover / Paice nei confronti dell’esclusione dalla Rock Hall degli attuali componenti dei Deep Purple (Morse e Airey)?

La saga non avrà mai fine…

Aspettiamo ora il commento di Joe Lynn Turner, probabilmente spiazzato, dopo che ha sparato a zero sulla riformazione dei Rainbow da cui è stato escluso.

Cosa ne pensi?