Whoosh, le prime impressioni

Notizie, curiosità, indiscrezioni e tanto altro sulle varie incarnazioni della band

Moderatori: Fabio, dipparl, Ranfa

Regole del forum

Clicca per leggere le Regole del Forum. L'importante comunque è: no insulti; no razzismo; no politica; no link a materiale protetto da copyright, bootleg compresi. Leggi anche le Domande Frequenti (FAQ) prima di postare. Nuovo nel forum? Presentati qui!

Re: Whoosh, le prime impressioni

da 1984 » mercoledì 9 settembre 2020, 12:41

felix ha scritto:
1984 ha scritto:da ex fan dei DT (nn li seguo più ormai ..debbo dire che il gruppo americano è stato al top finche c'era Kevin Moor...con Sherinian un ottimo album, Falling to infinity, col tempo apprezzato e rivalutato da molti fans.., ma che ha dimostrato la sua vera vena e versatilità oltre che nei Sons of Apollo, nei Black Country Communion...con l'avvento di Rudess i DT si sono infognati in una spirale di soli piru-piru iper tecnicismi ....avendo avuto la fortuna di vedere i migliori tastieristi all'opera Wakeman- Emerson etc. sia nei rispettivi gruppi che a livello solista . credo fermamente anzi ne sono convinto che Don sia a livelli altissimi probabilmente nn solo per il talento ma anche il suo back ground del passato che lo ha aiutato a crescere in maniera esponenziale...Colosseum II - Rainbow -Black sabbath -Ozzy - Whitesnake - Jethro tull M Schenker gary Moore e tutte le altre collaborazioni...stranamente quando lo vidi per la prima volta con i Dp a Riolo Terme nel 2001 nn mi piacque ...forse per la delusione dell'assenza di Lord...ma nn mi impressionò...poi nel 2006 fece una performance che strabiliò tutti...grazie anche agli schermi che mostravano le sue mani sulla tastiera durante gli assoli...per me al momento non ce n'è per nessuno sull'Hammond ...Don e' il TOP OF THE TOP!!!!


Condivido DON è il miglior sostituto per il grande LORD.

Lord resta però sempre il numero 1 in assoluto.


concordo al 110% Lord e Don ..."padre e figlio d'arte"
Child in time
Child in time
 
Messaggi: 354
Iscritto il: lunedì 21 settembre 2009, 9:13

Re: Whoosh, le prime impressioni

da Asso_982 » mercoledì 9 settembre 2020, 16:51

Don Airey mi impressionó al concerto all’Arena di Verona.
Secondo me negli anni ha dato nuova linfa ai DP, ma in un certo senso anche i DP (ed Ezrin) hanno migliorato lui, visto che in ogni nuovo disco che esce suona sempre meglio (intendiamoci..non che prima fosse scarso).
Sicuramente il miglior tastierista vivente ma, ripeto, la mia impressione è che dal suo ingresso nei DP ad oggi sia sempre andato progredendo.
Generalmente si parla dei DP dell’ “era Morse”....io dico che quelli degli ultimi anni sono i DP dell’ “era Airey”.
Super trouper
Super trouper
 
Messaggi: 1181
Iscritto il: sabato 30 giugno 2007, 15:26

Re: Whoosh, le prime impressioni

da dagliStates » mercoledì 9 settembre 2020, 20:39

Asso_982 ha scritto:Don Airey mi impressionó al concerto all’Arena di Verona.
Secondo me negli anni ha dato nuova linfa ai DP, ma in un certo senso anche i DP (ed Ezrin) hanno migliorato lui, visto che in ogni nuovo disco che esce suona sempre meglio (intendiamoci..non che prima fosse scarso).
Sicuramente il miglior tastierista vivente ma, ripeto, la mia impressione è che dal suo ingresso nei DP ad oggi sia sempre andato progredendo.
Generalmente si parla dei DP dell’ “era Morse”....io dico che quelli degli ultimi anni sono i DP dell’ “era Airey”.


Credo che la tua sia una buona sintesi...

Per un po' ha camminato nelle scarpe importanti di Jon, poi ha preso le redini ed è uscito dall'ombra del suo predecessore...
Un grande davvero
I would without hubris be able to say that Made In Japan is the best live album ever made. . . It’s a band on fire, isn’t it? (Jon Lord)
Avatar utente
Highway star
Highway star
 
Messaggi: 2488
Iscritto il: venerdì 7 agosto 2009, 21:33

Re: Whoosh, le prime impressioni

da dagliStates » giovedì 10 settembre 2020, 18:37

Intervista ai 5 vecchietti, con molti spunti interessanti...

https://www.loudersound.com/features/th ... hink-again
I would without hubris be able to say that Made In Japan is the best live album ever made. . . It’s a band on fire, isn’t it? (Jon Lord)
Avatar utente
Highway star
Highway star
 
Messaggi: 2488
Iscritto il: venerdì 7 agosto 2009, 21:33

Re: Whoosh, le prime impressioni

da nobody's home » giovedì 10 settembre 2020, 19:01

Molto interessante. L'avevo letta su Classic Rock in Inglese...sono tante le interviste a promozione di Whoosh in circolazione ..in tutte traspira un aria di tranquillità e consapevolezza dei propri mezzi...in una intervista Morse spiega come nel tempo la band abbia permesso a Gillan di poter riadattare la setlist nei concerti a seconda delle sue oggettive possibilità evitando così di rischiare che possa perdere la voce come accadeva negli anni 80...insomma traspare coesione..
Soldier of fortune
Soldier of fortune
 
Messaggi: 531
Iscritto il: venerdì 14 marzo 2008, 19:46

Re: Whoosh, le prime impressioni

da GIORGIO.MARCATO » giovedì 10 settembre 2020, 21:16

Belle interviste, è sempre un grande piacere leggere quello che dicono questi cinque fenomeni e come lo dicono. Glover..." After Rapture Of The Deep we lost the will for doing albums. It wasn’t a good album. I don’t like the sound of it." Fortuna che sono passati da Nashville. =D>
Seventh heaven
Seventh heaven
 
Messaggi: 4331
Iscritto il: domenica 13 dicembre 2009, 19:47
Località: Padova

Re: Whoosh, le prime impressioni

da purpleangel » venerdì 11 settembre 2020, 10:08

GIORGIO.MARCATO ha scritto:Belle interviste, è sempre un grande piacere leggere quello che dicono questi cinque fenomeni e come lo dicono. Glover..." After Rapture Of The Deep we lost the will for doing albums. It wasn’t a good album. I don’t like the sound of it." Fortuna che sono passati da Nashville. =D>


Anche don e paice hanno detto che il periodo tra bananas e rapture non è stato dei migliori..come dargli torto :P
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 6025
Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2003, 15:55
Località: Roma

Re: Whoosh, le prime impressioni

da fabio q » venerdì 11 settembre 2020, 16:24

purpleangel ha scritto:
GIORGIO.MARCATO ha scritto:Belle interviste, è sempre un grande piacere leggere quello che dicono questi cinque fenomeni e come lo dicono. Glover..." After Rapture Of The Deep we lost the will for doing albums. It wasn’t a good album. I don’t like the sound of it." Fortuna che sono passati da Nashville. =D>


Anche don e paice hanno detto che il periodo tra bananas e rapture non è stato dei migliori..come dargli torto :P

Boh, io non l'ho letto, ma il traduttore fa brutti scherzi
Drinking, smoking and messing around with women...
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5589
Iscritto il: domenica 22 febbraio 2009, 0:17
Località: Roma

Re: Whoosh, le prime impressioni

da purpleangel » venerdì 11 settembre 2020, 21:44

fabio q ha scritto:
purpleangel ha scritto:
GIORGIO.MARCATO ha scritto:Belle interviste, è sempre un grande piacere leggere quello che dicono questi cinque fenomeni e come lo dicono. Glover..." After Rapture Of The Deep we lost the will for doing albums. It wasn’t a good album. I don’t like the sound of it." Fortuna che sono passati da Nashville. =D>


Anche don e paice hanno detto che il periodo tra bananas e rapture non è stato dei migliori..come dargli torto :P

Boh, io non l'ho letto, ma il traduttore fa brutti scherzi


Sono altre interviste, don su un giornale argentino, paice non mi ricordo :)
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 6025
Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2003, 15:55
Località: Roma

Re: Whoosh, le prime impressioni

da 1984 » mercoledì 23 settembre 2020, 13:46

oddio..vado controcorrente...a parte 2-3 brani mi sebra un album inferiore a Infinite e NW...tra l'altro 8 canzoni molto brevi sulle media dei 3minuti che nn arrivano a i 4....lo riascolterò..ma a parte 2 -3 brani nn mi prende...
Child in time
Child in time
 
Messaggi: 354
Iscritto il: lunedì 21 settembre 2009, 9:13

Re: Whoosh, le prime impressioni

da nobody's home » mercoledì 14 ottobre 2020, 22:23

Whoosh continua a stare in classifica nell'Europa continentale (Germania..Austria.. Ungheria.. etc.)...la Germania è ormai una sorta di reale casa madre dei nostri..
Soldier of fortune
Soldier of fortune
 
Messaggi: 531
Iscritto il: venerdì 14 marzo 2008, 19:46

Re: Whoosh, le prime impressioni

da dagliStates » martedì 20 ottobre 2020, 7:23

Io continuo ad ascoltarlo supervolentieri, The Long Way Round a squarciagola, aspettando gli stacchetti di Don Airey su "I promised myself I would never get trashed again"... Nothing at All la ascolterei di continuo...
I would without hubris be able to say that Made In Japan is the best live album ever made. . . It’s a band on fire, isn’t it? (Jon Lord)
Avatar utente
Highway star
Highway star
 
Messaggi: 2488
Iscritto il: venerdì 7 agosto 2009, 21:33

Re: Whoosh, le prime impressioni

da Purplerock » venerdì 23 ottobre 2020, 9:30

Secondo me questo album è stupendo.... un livello qualitativo veramente notevole con venature prog che danno un enfasi magistrale al disco. Logicamente superlativo il lavoro strumentale e anche di Gillan da cui Ezrin riesce a tirere fuori il meglio come sempre!!!
I Deep Purple non fanno rock....i Deep Purple SONO il rock!!
Avatar utente
Speed King
Speed King
 
Messaggi: 973
Iscritto il: sabato 18 agosto 2007, 7:48
Località: Livorno

Precedente

Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite