Deep Purple Roma 22 giugno 2017

Stanza dedicata al nuovo disco InFinite ed al tour Long Goodbye

Moderatori: Fabio, numero2

Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da GIORGIO.MARCATO » martedì 20 giugno 2017, 10:37

Non lo fa nessuno, apro io.
Fra un paio di giorni ci sono i Deep Purple a Roma!
Seventh heaven
Seventh heaven
 
Messaggi: 4303
Iscritto il: domenica 13 dicembre 2009, 19:47
Località: Padova

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da kronos » martedì 20 giugno 2017, 11:34

Presente!
Highway star
Highway star
 
Messaggi: 2689
Iscritto il: domenica 12 febbraio 2006, 18:42

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da purpleangel » martedì 20 giugno 2017, 12:24

GIORGIO.MARCATO ha scritto:Non lo fa nessuno, apro io.
Fra un paio di giorni ci sono i Deep Purple a Roma!


E sti cazzi :P :P
scherzooo buon concerto a chi ci va
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5988
Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2003, 15:55
Località: Roma

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da childintime » giovedì 22 giugno 2017, 14:55

in partenza 8)
Avatar utente
Lazy
Lazy
 
Messaggi: 128
Iscritto il: giovedì 30 ottobre 2003, 20:51
Località: Napoli

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da fabio q » giovedì 22 giugno 2017, 19:18

sono in ritardo cazzoooooooo..........
Drinking, smoking and messing around with women...
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5546
Iscritto il: domenica 22 febbraio 2009, 0:17
Località: Roma

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da fabio q » giovedì 22 giugno 2017, 23:12

Non posto nulla.
Aspetto gli altri cosa hanno da dire.
Voglio vedere se le sensazioni e i pareri coincidono con i miei. :wink:
Drinking, smoking and messing around with women...
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5546
Iscritto il: domenica 22 febbraio 2009, 0:17
Località: Roma

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da Asso_982 » venerdì 23 giugno 2017, 1:02

Che dire...sono grandi, anzi infiniti. Non c'è aggettivo migliore per descriverli.
E' stato un concerto che ho vissuto con stati d'animo contrastanti, sapendo che senza dubbio sarà una delle ultime volte che li vedo dal vivo, spero non l'ultima.
Presi singolarmente sono tutti in forma; voglio spendere una parola di più su Steve Morse, che secondo me è stato superlativo. Non si direbbe che ha i problemi di cui abbiamo abbondantemente parlato qui nel forum.
Per quanto riguarda il resto, i nuovi pezzi dal vivo rendono alla grande. La parte finale del concerto ha rotto, si sà, è sempre la stessa, ma il trittico finale Perfect Strangers-Space Truckin-Smoke on the Water è stato eseguito veramente alla grande.
Se devo essere onesto, rispetto alle tante altre volte in cui li ho visti ho notato che inizia ad intravedersi qualche scricchiolio qua e là, dovuto al tempo che inevitabilmente passa, ma probabilmente questo aspetto ha reso la loro performance ancora più bella.
Super trouper
Super trouper
 
Messaggi: 1146
Iscritto il: sabato 30 giugno 2007, 15:26

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da GIORGIO.MARCATO » venerdì 23 giugno 2017, 1:09

Grazie
Seventh heaven
Seventh heaven
 
Messaggi: 4303
Iscritto il: domenica 13 dicembre 2009, 19:47
Località: Padova

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da fabio q » venerdì 23 giugno 2017, 6:14

Invece io di scricchiolii non ne ho visto neanche l'ombra.
A fronte di esecuzioni senza eventuali improvvisazioni nel senso autentico del termine, per dire vedi una serata ne vedi altre 100 pressoché uguali, la performance è stata, come sempre, impeccabile.
Gillan in forma smagliante, sia vocalmente che come presenza, l'ho visto molto meglio del 2015 dove mi parve un po' stanco.
Ha cacciato pure qualche acuto per niente male, credo aiutato (finalmente) da dei delay o roba simile.
Mi ha convinto anche su Space Trucking, dove a parte gli aggiustamenti sulle strofe disumane, ha retto botta, e dove ha dato ruggito al Com'on in maniera inaspettata.
Paice ha picchiato come un dannato, Airey se la comanda, Glover come al solito è un'altra garanzia e Morse...ma non è che ci ha preso in giro con sta storia dell'artrite? Suona sempre da dio.
Concerto bellissimo e come sempre emozionante, pensare all'età che hanno è davvero incredibile quello che riescono ancora a fare.
Set leggermente accorciato (circa 15 min in meno) e senza l'assolo ne di Morse ne di Paice.
Drinking, smoking and messing around with women...
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5546
Iscritto il: domenica 22 febbraio 2009, 0:17
Località: Roma

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da GIORGIO.MARCATO » venerdì 23 giugno 2017, 8:38

Grazie, belle notizie. Quanti spettatori?
Seventh heaven
Seventh heaven
 
Messaggi: 4303
Iscritto il: domenica 13 dicembre 2009, 19:47
Località: Padova

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da dagliStates » venerdì 23 giugno 2017, 8:58

fabio q ha scritto:Invece io di scricchiolii non ne ho visto neanche l'ombra.
A fronte di esecuzioni senza eventuali improvvisazioni nel senso autentico del termine, per dire vedi una serata ne vedi altre 100 pressoché uguali, la performance è stata, come sempre, impeccabile.
Gillan in forma smagliante, sia vocalmente che come presenza, l'ho visto molto meglio del 2015 dove mi parve un po' stanco.
Ha cacciato pure qualche acuto per niente male, credo aiutato (finalmente) da dei delay o roba simile.
Mi ha convinto anche su Space Trucking, dove a parte gli aggiustamenti sulle strofe disumane, ha retto botta, e dove ha dato ruggito al Com'on in maniera inaspettata.
Paice ha picchiato come un dannato, Airey se la comanda, Glover come al solito è un'altra garanzia e Morse...ma non è che ci ha preso in giro con sta storia dell'artrite? Suona sempre da dio.
Concerto bellissimo e come sempre emozionante, pensare all'età che hanno è davvero incredibile quello che riescono ancora a fare.
Set leggermente accorciato (circa 15 min in meno) e senza l'assolo ne di Morse ne di Paice.



Io non so se sei oggettivo o "solo" un fan innamorato come me, ma chi sene importa...
mi fai venire le lacrime agli occhi dalla gioia a leggerti...
I would without hubris be able to say that Made In Japan is the best live album ever made. . . It’s a band on fire, isn’t it? (Jon Lord)
Avatar utente
Highway star
Highway star
 
Messaggi: 2414
Iscritto il: venerdì 7 agosto 2009, 21:33

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da kronos » venerdì 23 giugno 2017, 10:17

Grandi Grandi Grandi!!! Siamo di fronte ad un vero e proprio miracolo... molta gente alla loro età gioca a carte e coltiva l'orticello, mentre i nostri macinano rock come un gruppo di giovincelli alla guida di una macchina perfettamente rodata. Gillan ha dato il massimo per quello che può e gli altri sono stati impeccabili. Nonostante la conformazione del Palaeur, dalla mia posizione si sentiva benissimo (ero in tribuna proprio di fronte). Repertorio perfetto, aggiornato con i brani bellissimi del nuovo album (per i miei gusti avrei tolto hell to pay e Johnny's band): apertura con Time for Bedlam ed una spettacolare fireball. Unica nota negativa pubblico non eccessivamente numeroso (saranno state 4 o 5 mila persone, vuoi per la paura), ma estremamente partecipe. Fa un certo effetto pensare che probabilmente sia stata l'ultima di una infinita serie di performance alle quali ho assistito nel corso degli anni( da quel lontano 1973 proprio al Palaeur :( ). Attimo di commozione mentre andavano le note del bis Black night: nella mente si sono accavallati tutti i momenti di allegria e spensieratezza che gli zii mi hanno regalato nel corso degli anni, amplificati dal fatto di coincidere con la mia attività lavorativa: proprio per questo non finirò mai di ringraziarli! =D> =D> =D>
Highway star
Highway star
 
Messaggi: 2689
Iscritto il: domenica 12 febbraio 2006, 18:42

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da fabio q » venerdì 23 giugno 2017, 11:47

kronos ha scritto:Grandi Grandi Grandi!!! Siamo di fronte ad un vero e proprio miracolo... molta gente alla loro età gioca a carte e coltiva l'orticello, mentre i nostri macinano rock come un gruppo di giovincelli alla guida di una macchina perfettamente rodata. Gillan ha dato il massimo per quello che può e gli altri sono stati impeccabili. Nonostante la conformazione del Palaeur, dalla mia posizione si sentiva benissimo (ero in tribuna proprio di fronte). Repertorio perfetto, aggiornato con i brani bellissimi del nuovo album (per i miei gusti avrei tolto hell to pay e Johnny's band): apertura con Time for Bedlam ed una spettacolare fireball. Unica nota negativa pubblico non eccessivamente numeroso (saranno state 4 o 5 mila persone, vuoi per la paura), ma estremamente partecipe. Fa un certo effetto pensare che probabilmente sia stata l'ultima di una infinita serie di performance alle quali ho assistito nel corso degli anni( da quel lontano 1973 proprio al Palaeur :( ). Attimo di commozione mentre andavano le note del bis Black night: nella mente si sono accavallati tutti i momenti di allegria e spensieratezza che gli zii mi hanno regalato nel corso degli anni, amplificati dal fatto di coincidere con la mia attività lavorativa: proprio per questo non finirò mai di ringraziarli! =D> =D> =D>

Non era stracolmo come al solito, però credo che 7000/8000 persone a occhio e croce c'erano, se il palalottomatica ne porta 10000...dici solo 5000?...sarebbe stato riempito a metà...
A proposito di Gillan...l'ho trovato molto più in forma che nel 2015, dove mi parve un bel po' stanco....e ha dato pure l'anima ieri sera...immenso...
Ultima modifica di fabio q il venerdì 23 giugno 2017, 11:49, modificato 1 volta in totale.
Drinking, smoking and messing around with women...
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5546
Iscritto il: domenica 22 febbraio 2009, 0:17
Località: Roma

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da Asso_982 » venerdì 23 giugno 2017, 11:49

kronos ha scritto:Unica nota negativa pubblico non eccessivamente numeroso (saranno state 4 o 5 mila persone, vuoi per la paura), ma estremamente partecipe.


Il Palalottomatica mezzo vuoto è stata l'unica nota stonata della serata. Il terzo anello era praticamente vuoto (a parte i settori centrali). C'è da dire che la pubblicità per il concerto è stata pari a zero...
Super trouper
Super trouper
 
Messaggi: 1146
Iscritto il: sabato 30 giugno 2007, 15:26

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da fabio q » venerdì 23 giugno 2017, 11:50

Asso_982 ha scritto:
kronos ha scritto:Unica nota negativa pubblico non eccessivamente numeroso (saranno state 4 o 5 mila persone, vuoi per la paura), ma estremamente partecipe.


Il Palalottomatica mezzo vuoto è stata l'unica nota stonata della serata. Il terzo anello era praticamente vuoto (a parte i settori centrali). C'è da dire che la pubblicità per il concerto è stata pari a zero...

mmm...non ci ho fatto caso al terzo anello....allora si, meno di 8000...
Drinking, smoking and messing around with women...
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5546
Iscritto il: domenica 22 febbraio 2009, 0:17
Località: Roma

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da fabio q » venerdì 23 giugno 2017, 11:57

dagliStates ha scritto:
fabio q ha scritto:Invece io di scricchiolii non ne ho visto neanche l'ombra.
A fronte di esecuzioni senza eventuali improvvisazioni nel senso autentico del termine, per dire vedi una serata ne vedi altre 100 pressoché uguali, la performance è stata, come sempre, impeccabile.
Gillan in forma smagliante, sia vocalmente che come presenza, l'ho visto molto meglio del 2015 dove mi parve un po' stanco.
Ha cacciato pure qualche acuto per niente male, credo aiutato (finalmente) da dei delay o roba simile.
Mi ha convinto anche su Space Trucking, dove a parte gli aggiustamenti sulle strofe disumane, ha retto botta, e dove ha dato ruggito al Com'on in maniera inaspettata.
Paice ha picchiato come un dannato, Airey se la comanda, Glover come al solito è un'altra garanzia e Morse...ma non è che ci ha preso in giro con sta storia dell'artrite? Suona sempre da dio.
Concerto bellissimo e come sempre emozionante, pensare all'età che hanno è davvero incredibile quello che riescono ancora a fare.
Set leggermente accorciato (circa 15 min in meno) e senza l'assolo ne di Morse ne di Paice.



Io non so se sei oggettivo o "solo" un fan innamorato come me, ma chi sene importa...
mi fai venire le lacrime agli occhi dalla gioia a leggerti...

Guarda, di sicuro sono un fottuto fan innamorato che potrebbe essere non obiettivo al 100%....però ti dico solo che all'uscita c'erano molte persone anziane che credo neanche avessero mai vista questa incarnazione dei Purple, che diceva robe del tipo...però bravi anche i 2 nuovi (ehm gli volevo dire...i 2 "nuovi" sono appena 14 anni uno e 22 l'altro...)....e sentivo quà e là TUTTI commenti positivi e tutti con il viso entusiata....non che ho visto tutte le 6000 persone o quante erano....però almeno 400 si....solo uno ho sentito che diceva ad un altro...beh meglio loro che tiziano ferro no??!!....e questo rispondeva a beh meglio di tiziano ferro si....
Drinking, smoking and messing around with women...
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5546
Iscritto il: domenica 22 febbraio 2009, 0:17
Località: Roma

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da Asso_982 » venerdì 23 giugno 2017, 12:15

fabio q ha scritto:Guarda, di sicuro sono un fottuto fan innamorato che potrebbe essere non obiettivo al 100%....però ti dico solo che all'uscita c'erano molte persone anziane che credo neanche avessero mai vista questa incarnazione dei Purple, che diceva robe del tipo...però bravi anche i 2 nuovi (ehm gli volevo dire...i 2 "nuovi" sono appena 14 anni uno e 22 l'altro...)....e sentivo quà e là TUTTI commenti positivi e tutti con il viso entusiata....non che ho visto tutte le 6000 persone o quante erano....però almeno 400 si....solo uno ho sentito che diceva ad un altro...beh meglio loro che tiziano ferro no??!!....e questo rispondeva a beh meglio di tiziano ferro si....


Il discorso di fondo infatti è proprio questo.
Chi li ha visti per la prima volta, e anche io ne ho sentiti diversi, era entusiasta. E come potrebbe essere il contrario?
Il concerto è stato sicuramente di livello elevato, soprattutto rapportandolo a quello che si trova in giro al giorno d'oggi.

Come ho già scritto, però, pur essendo un grande fan, se devo fare un'analisi oggettiva devo ammettere che, almeno secondo me, si sente che qualcosa sta cambiando.
Rispetto al 2015, ad esempio, mi sembra che in alcuni momenti il tiro sia un po' sceso.
Magari è stata una mia impressione, ma ammesso che sia così non ce ne frega niente perché sono sempre e comunque grandi e sempre e comunque continueremo a seguirli.
Super trouper
Super trouper
 
Messaggi: 1146
Iscritto il: sabato 30 giugno 2007, 15:26

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da childintime » venerdì 23 giugno 2017, 12:23

Leggo che l'aggettivo più ricorrente è "impeccabile", e infatti è stato il primo che mi è venuto in mente al termine dello show per definire la performance dei nostri.
E' così, dal punto di vista esecutivo, e al netto dell'acustica non eccellente della location, i Purple hanno ancora una volta dato spettacolo, granitici, con una setlist ben calibrata e con l'inserimento dei brani nuovi destinati a diventare classici a loro volta ( Birds of pray da brividi per me)
Il duo Paice/Glover il solito motore inarrestabile, Don Airey e Morse eccellenti.
Manca qualcuno?....Colui che ha sostituito nel mio cuore Mr. Blackmore...Ian Gillan...da quando a 13 anni l'ho visto dal vivo per la prima volta ad oggi, coi Purple o da solo, non mi ha mai deluso, non si risparmia mai, sempre pronto a darsi alla musica e al pubblico fino allo stremo delle forze. Dedizione totale alla musica. Spero di arrivare alla sua età con la stessa passione ed energia, God bless you Mr. Gillan =D>
Avatar utente
Lazy
Lazy
 
Messaggi: 128
Iscritto il: giovedì 30 ottobre 2003, 20:51
Località: Napoli

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da fabio q » venerdì 23 giugno 2017, 12:28

Asso_982 ha scritto:
fabio q ha scritto:Guarda, di sicuro sono un fottuto fan innamorato che potrebbe essere non obiettivo al 100%....però ti dico solo che all'uscita c'erano molte persone anziane che credo neanche avessero mai vista questa incarnazione dei Purple, che diceva robe del tipo...però bravi anche i 2 nuovi (ehm gli volevo dire...i 2 "nuovi" sono appena 14 anni uno e 22 l'altro...)....e sentivo quà e là TUTTI commenti positivi e tutti con il viso entusiata....non che ho visto tutte le 6000 persone o quante erano....però almeno 400 si....solo uno ho sentito che diceva ad un altro...beh meglio loro che tiziano ferro no??!!....e questo rispondeva a beh meglio di tiziano ferro si....


Il discorso di fondo infatti è proprio questo.
Chi li ha visti per la prima volta, e anche io ne ho sentiti diversi, era entusiasta. E come potrebbe essere il contrario?
Il concerto è stato sicuramente di livello elevato, soprattutto rapportandolo a quello che si trova in giro al giorno d'oggi.

Come ho già scritto, però, pur essendo un grande fan, se devo fare un'analisi oggettiva devo ammettere che, almeno secondo me, si sente che qualcosa sta cambiando.
Rispetto al 2015, ad esempio, mi sembra che in alcuni momenti il tiro sia un po' sceso.
Magari è stata una mia impressione, ma ammesso che sia così non ce ne frega niente perché sono sempre e comunque grandi e sempre e comunque continueremo a seguirli.

Guarda, secondo me no.
Anzi, ci fu un periodo, credo tra il 2007 e il 2009, in cui rallentarono alcune canzoni in maniera assai preoccupante, tant'è che qui sul forum se ne discusse parecchio.
Mi ricordo perfettamente di una Highway Star portata avanti per mesi e mesi a rallentatore, ma anche su altre canzoni.
Sembrava quasi davvero la fine.
Poi tutto a un tratto ci fu un'inversione di rotta.
Ancora mi chiedo il motivo.
Se non ricordo male era quello il periodo che Glover aveva dei dolori lancinanti a una spalla...qualcosa ci deve essere stato.
Certo, in generale, il tiro è sceso, se prendiamo concerti di 20 anni fà lo si potrà notare senz'altro...ma rispetto al 2015, francamente non mi sembra...ma mi potrei sbagliare, beninteso.
Comunque alla fine dei conti, anche se fosse, non è sceso a livello tale da creare un'aria soporifera, e so benissimo che non intendevi dire questo....quello che conta è che ancora quando esci dai loro concerti, sei pienamente soddisfatto, e questa è la cosa più importante. :)
Drinking, smoking and messing around with women...
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5546
Iscritto il: domenica 22 febbraio 2009, 0:17
Località: Roma

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da fabio q » venerdì 23 giugno 2017, 12:32

childintime ha scritto:Leggo che l'aggettivo più ricorrente è "impeccabile", e infatti è stato il primo che mi è venuto in mente al termine dello show per definire la performance dei nostri.
E' così, dal punto di vista esecutivo, e al netto dell'acustica non eccellente della location, i Purple hanno ancora una volta dato spettacolo, granitici, con una setlist ben calibrata e con l'inserimento dei brani nuovi destinati a diventare classici a loro volta ( Birds of pray da brividi per me)
Il duo Paice/Glover il solito motore inarrestabile, Don Airey e Morse eccellenti.
Manca qualcuno?....Colui che ha sostituito nel mio cuore Mr. Blackmore...Ian Gillan...da quando a 13 anni l'ho visto dal vivo per la prima volta ad oggi, coi Purple o da solo, non mi ha mai deluso, non si risparmia mai, sempre pronto a darsi alla musica e al pubblico fino allo stremo delle forze. Dedizione totale alla musica. Spero di arrivare alla sua età con la stessa passione ed energia, God bless you Mr. Gillan =D>

Ok, volevo che lo postasse anche qualcun altro, sennò sembra che sono di parte (me lo dico a me stesso eh)....Gillan ha dato veramente il massimo, ha dato l'anima ieri sera.
Probabilemte il concerto, di tutti quelli che ho visto, che è andato un pochino oltre il solito, era particolarmente entusiasta di cantare.
Drinking, smoking and messing around with women...
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5546
Iscritto il: domenica 22 febbraio 2009, 0:17
Località: Roma

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da 1984 » venerdì 23 giugno 2017, 12:44

beh certo è che nn si poteva nn andare a salutare dei vecchi amici...concerto a tinte prog sinfonico...ma che dire...senza parole...immensi infiniti e ancora di più...ero con 2 amici ...uno li vide nel 2009 l'ultima volta ... l'altro addirittura nel 2003....sono rimasti allibiti...nn riuscivano a spiegarsi come col tempo siano ancora migliorati e di come a 70 anni suonati in tutti i sensi sciorinassero una performance così...se nn li vedi nn ti puoi mai immaginare... Morse e Airey oltre ..semplicemente oltre..loro hanno permesso ai zii di esserci ancora...immensi ...oltremodo
raggiungendo l'immortalità....
capitolo set...con gli assoli di Paice e Morse erano 2 ore nette... a oltre 70 anni..senza pause e chiacchiere e meline varie per guadagnare tempo..si suona e basta...punto!

nelle scuole di musica dovrebbero mettere come compiti estivi di andare a vedere gli zii..per rendersi conto di cosa voglia dire suonare...di come si suona...

e ai vecchi amici dico: alla prossima raga...se ci sarà...e se nn ci sarà..grazie di tutto...per averci accomagnato in tutti questi anni...il giorno che smetterete definitivamente..ci sentiremo più soli...ma basterà portare la mente indietro...e i ricordi affioreranno nitidi granitici potenti come la vostra musica..in fondo ...voi nn aveta suonato..coi vostri concerti avete dipinto quadri indelebili...un grazie di cuore...specie a Morse a Airey..xchè senza loro chissà cosa sarebbe stato...ieri sopra roma verso l'imbrunire il cielo era di color porpora.... bye bye dudes...rock on!!!! forever purple!!!
Child in time
Child in time
 
Messaggi: 341
Iscritto il: lunedì 21 settembre 2009, 9:13

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da childintime » venerdì 23 giugno 2017, 12:49

...e visto che anche l'occhio vuole la sua parte a me sono piaciute molto anche la scenografia e le luci 8)
Avatar utente
Lazy
Lazy
 
Messaggi: 128
Iscritto il: giovedì 30 ottobre 2003, 20:51
Località: Napoli

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da Asso_982 » venerdì 23 giugno 2017, 13:16

fabio q ha scritto:Anzi, ci fu un periodo, credo tra il 2007 e il 2009, in cui rallentarono alcune canzoni in maniera assai preoccupante, tant'è che qui sul forum se ne discusse parecchio.

Se non ricordo male era quello il periodo che Glover aveva dei dolori lancinanti a una spalla...qualcosa ci deve essere stato.
Certo, in generale, il tiro è sceso, se prendiamo concerti di 20 anni fà lo si potrà notare senz'altro...ma rispetto al 2015, francamente non mi sembra...ma mi potrei sbagliare, beninteso.
Comunque alla fine dei conti, anche se fosse, non è sceso a livello tale da creare un'aria soporifera, e so benissimo che non intendevi dire questo....quello che conta è che ancora quando esci dai loro concerti, sei pienamente soddisfatto, e questa è la cosa più importante. :)


Bravissimo, hai colto pienamente il senso delle mie parole.

Effettivamente quando li ho visti nel 2009 ricordo cosa si diceva qui nel forum (tra parentesi quell'anno in Italia fecero il boom di spettatori) e a conferma mi fecero un'impressione molto migliore negli anni successivi.

Ma quello che mi chiedo è perché il Palalottomatica? Lasciando stare Capannelle, ma allora non erano meglio due serate alla Cavea dell'Auditorium (dove ha suonato pure Robert Plant) che è un vero gioiellino?
Super trouper
Super trouper
 
Messaggi: 1146
Iscritto il: sabato 30 giugno 2007, 15:26

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da Asso_982 » venerdì 23 giugno 2017, 13:17

1984 ha scritto:e ai vecchi amici dico: alla prossima raga...se ci sarà...e se nn ci sarà..grazie di tutto...per averci accomagnato in tutti questi anni...il giorno che smetterete definitivamente..ci sentiremo più soli...ma basterà portare la mente indietro...e i ricordi affioreranno nitidi granitici potenti come la vostra musica..in fondo ...voi nn aveta suonato..coi vostri concerti avete dipinto quadri indelebili...un grazie di cuore...specie a Morse a Airey..xchè senza loro chissà cosa sarebbe stato...ieri sopra roma verso l'imbrunire il cielo era di color porpora.... bye bye dudes...rock on!!!! forever purple!!!


Mi hai fatto commuovere....
Super trouper
Super trouper
 
Messaggi: 1146
Iscritto il: sabato 30 giugno 2007, 15:26

Re: Deep Purple Roma 22 giugno 2017

da GIORGIO.MARCATO » venerdì 23 giugno 2017, 13:34

Siccome da un bel po' non voglio sentire niente sul tubo in vista dei concerti, vi chiedo se è vero che nel bis hanno accennato Louie Louie, se non sbaglio un pezzo di AbandOn.
Seventh heaven
Seventh heaven
 
Messaggi: 4303
Iscritto il: domenica 13 dicembre 2009, 19:47
Località: Padova

Prossimo

Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti
cron