Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni...

Notizie, curiosità, indiscrezioni e tanto altro sulle varie incarnazioni della band

Moderatori: Fabio, dipparl, Ranfa

Regole del forum

Clicca per leggere le Regole del Forum. L'importante comunque è: no insulti; no razzismo; no politica; no link a materiale protetto da copyright, bootleg compresi. Leggi anche le Domande Frequenti (FAQ) prima di postare. Nuovo nel forum? Presentati qui!

Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da Asso_982 » mercoledì 16 settembre 2020, 22:19

Io penso che nel momento in cui è stato scelto Steve Morse, la band ha messo in preventivo un certo cambio di rotta, uno dei quali probabilmente quello di non essere più una band riff oriented.
E non c'è niente di male secondo me. Avrei trovato più senza senso cercare un clone di Blackmore, che è inimitabile.
Non ci saranno più i riff, ma tanti pezzi hanno un sound decisamente Deep Purple, molto di più, tornando al discorso precednete, della MK IV.
Super trouper
Super trouper
 
Messaggi: 1179
Iscritto il: sabato 30 giugno 2007, 15:26

Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da Asso_982 » mercoledì 16 settembre 2020, 22:34

dagliStates ha scritto:Poi a me non pare che i Purple attuali abbiano i suoni della IGB, assai piu' jazz-oriented, ma se con questo intendi la voglia di sperimentare e di continuare a cambiare, beh io ci vedo un pregio.

Il fondo della fiera e' che Morse sta sul cazzo a qualcuno (non solo purpleangel), come dice lui al punto che
lo hanno incolpato della dipartita di Blackmore, con un totale stravolgimento della realta'.
Ma se si applicasse lo stesso purismo, tutta la produzione Rainbow dopo Dio dovrebbe essere massacrata,
fu una svolta AOR drammatica, se confrontata con Stargazer o A light in black, ma non mi pare che
ci si sia strappati le vesti... Personalmente, preferisco mille volte un qualsiasi Purple era Morse
che a un qualsiasi Rainbow post-Dio (mi spiace per Airey). Ma un gruppo ha il diritto di fare cio' che vuole e
io di non comprare i suoi dischi, senza troppi drammi.

Se fosse rimasto Satriani avremmo avuto ottimi dischi, ma vedendo il Satriani attuale
(che mi pare si sia molto sclerotizzato), son convinto che la scelta Morse sia stata la migliore.

A proposito di riff: una ripassata a Mechanical Frezny fa cosi' male?
https://www.youtube.com/watch?v=BoeO57sLRFg


I Purple attuali in effetti mi pare abbiano ben poco della Ian Gillan Band. E sono contento che ci sia Morse al posto di Satriani visto come sono andate le cose. E' ovvio che non potremmo mai avere prova del contrario.

Quanto al discorso dei Rainbow post Dio, fu proprio Blackmore a volere quella svolta commerciale e c'è da dire che ebbe ragione perchè il successo arrivò.
Molti puristi storceranno il naso, ma personalmente, con il tempo, ho imparato ad apprezzare i lavori dei Rainbow post Dio, così come parecchio materiale dei Whitesnake, o di rock band anni '80 che proponevano un suond simile. Premesso che si tratta comunque di lavori di buona qualità, anche se caratterizzati da un sound commerciale, vi devo dire che per una persona come me, che alcuni giorni passa parecchio tempo in macchina con la musica sempre accesa, un po' di easy listening ogni tanto ci vuole.
Super trouper
Super trouper
 
Messaggi: 1179
Iscritto il: sabato 30 giugno 2007, 15:26

Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da purpleangel » mercoledì 16 settembre 2020, 22:37

Non si trattava di prendere un clone ma semplicemente un chitarrista dal background più consono ma evidentemente preferirono darci un taglio..tranne che quando suonano dal vivo.. :roll:
Tra l'altro lord e paice all'epoca del mark4 avevano pure pensato di non proseguire come Deep Purple ma alla fine per ovvi motivi lo fecero.
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 6023
Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2003, 15:55
Località: Roma

Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da Asso_982 » mercoledì 16 settembre 2020, 22:42

purpleangel ha scritto:Non si trattava di prendere un clone ma semplicemente un chitarrista dal background più consono ma evidentemente preferirono darci un taglio..tranne che quando suonano dal vivo.. :roll:
Tra l'altro lord e paice all'epoca del mark4 avevano pure pensato di non proseguire come Deep Purple ma alla fine per ovvi motivi lo fecero.


Se guardi "From here to infinite" è Morse stesso a dire che scegliendo lui avevano automaticamente scelto di uscire dalla scena mainstream...per poi rientrarci clamorosamente diversi anni dopo...
Super trouper
Super trouper
 
Messaggi: 1179
Iscritto il: sabato 30 giugno 2007, 15:26

Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da nobody's home » giovedì 17 settembre 2020, 22:07

Se avessero preso un chitarrista alla Blakmore il paragone sarebbe stato schiacciante ( a favore di Blackmore ovviamente )...Con Morse hanno.ricostruito una sorta di nuova identità senza staccare del tutto dalla forte tradizione del gruppo...
Soldier of fortune
Soldier of fortune
 
Messaggi: 526
Iscritto il: venerdì 14 marzo 2008, 19:46

Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da GIORGIO.MARCATO » venerdì 18 settembre 2020, 0:14

nobody's home ha scritto:Se avessero preso un chitarrista alla Blakmore il paragone sarebbe stato schiacciante ( a favore di Blackmore ovviamente )...Con Morse hanno.ricostruito una sorta di nuova identità senza staccare del tutto dalla forte tradizione del gruppo...
Discorso definitivo.
Seventh heaven
Seventh heaven
 
Messaggi: 4330
Iscritto il: domenica 13 dicembre 2009, 19:47
Località: Padova

Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da fabio q » venerdì 18 settembre 2020, 4:23

@ purplengel Non riesco a quotare i messaggi, alcune funzioni ce le ho disabilitate.

Steve Vai sconsigliò a Satriani nella maniera più assoluta di rimanere nei Deep perchè, gli disse, saresti costretto per il resto dei tuoi giorni a proporre dal vivo pezzi non tuoi, perchè un gruppo del genere non può non suonare i classici.
Evidentemente è la cosa che si è vissuto lui nei Whitesnake.
Drinking, smoking and messing around with women...
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5587
Iscritto il: domenica 22 febbraio 2009, 0:17
Località: Roma

Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da fabio q » venerdì 18 settembre 2020, 4:47

Comunque da quello che ho letto, riassumo qui dato che non riesco a quotare i singoli messaggi.

Qui si va a gusti personali, dire che la coppia Coverdale/Hughes sia migliore di Gillan/Glover è tutta da verificare e sinceramente, ricordo a tal proposito, hanno fatto un disco insieme semplicemente spettacolare, tale Accidentally on Purpose, se non lo si è ascoltato invito ad ascoltarlo, poi vediamo se sono 2 coglioni qualunque.

Questo per dire che si dovrebbe conoscere nella completezza il repertorio degli artisti.
Io di Morse non conosco molto da solista e neanche Bolin, quindi non mi pronuncio, ma occhio e croce non mi pare inferire Morse.

Tutto questo per dire che non dobbiamo scambiare i nostri gusti personali con il valore degli artisti, ovviamente questo errore l'ho fatto anche io nel passato.
Non esiste un musicista che in assoluto sia il migliore, ognuno è un caposcuola a modo suo e nel suo genere, poi è ovvio che ci sono quelli che sono fuoriclasse e quelli meno, diciamo, ma molto spesso ognuno è un fuoriclasse nel suo genere quando parliamo di questi musicisti, ovvio che se parlo di biagio antonacci il discorso cambia, non so se mi spiego.

Ad esempio a me come stile e suono mi piace più Glover che Hughes ma non per questo ritengo che Hughes sia inferiore.

Mi sento più legato al modo di cantare di Gillan che di Coverdale ma non per questo ritengo Coverdale inferiore (che comunque amo anche se quello attuale è osceno).

Mi piacciono anche i Rainbow con Turner, a parte qualcosa, e ho imparato anche ad apprezzare Turner stesso.

Pensate che mi piace anche 3/4 di Slaves & Master, a parte quella batteria con quel suono insulso.

Si dovrebbe apprezzare la musica per quello che è e non per quello di cui ci si aspetterebbe di sentire.
Drinking, smoking and messing around with women...
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5587
Iscritto il: domenica 22 febbraio 2009, 0:17
Località: Roma

Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da purpleangel » venerdì 18 settembre 2020, 10:56

fabio q ha scritto:Comunque da quello che ho letto, riassumo qui dato che non riesco a quotare i singoli messaggi.

Qui si va a gusti personali, dire che la coppia Coverdale/Hughes sia migliore di Gillan/Glover è tutta da verificare e sinceramente, ricordo a tal proposito, hanno fatto un disco insieme semplicemente spettacolare, tale Accidentally on Purpose, se non lo si è ascoltato invito ad ascoltarlo, poi vediamo se sono 2 coglioni qualunque.



Beh oddio..gusti personali più o meno, io parlo di doti compositive e le discografie sono molto oggettive direi..paragonare un accidentally a qualsiasi cosa dei whitesnake mi pare un po' azzardato :) ma anche i Gillan eh..così ti anticipo già :P
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 6023
Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2003, 15:55
Località: Roma

Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da fabio q » venerdì 18 settembre 2020, 14:00

I Gillan hanno fatto dei dischi monumentali, altroché.
Accidentaly purpose è un capolavoro.
Drinking, smoking and messing around with women...
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5587
Iscritto il: domenica 22 febbraio 2009, 0:17
Località: Roma

Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da dagliStates » venerdì 18 settembre 2020, 15:37

purpleangel ha scritto:
dagliStates ha scritto:Satriani l'ha scritto chiaramente: Steve Vai gli ha suggerito di mollare i Purple as soon as possible, I problemi con la Sony erano solo per i concerti.

Ted the Mechanics
Seventh Heaven
Vincent Price
...
Stai tranquillo che i riff se vuole li sa scrivere...
Ma se non ti va giù, non ti va giù, che ci possiamo fare?

Niente, cazzeggiamo e discutiamo


Ovvio è tutto un pour cazzeggier :)
Il motivo per cui Vai gli suggerì di mollarli non l'ha specificato?
Vincent ok, Ted il solito riff innocuo da sala prove, seventh orrendo. Ti direi che almeno qualcosa di meglio potevi citare ma sono talmente anonimi che ora non me ne viene in mente manco mezzo :)
Mechanical sì è un bel pezzo.



Dissento, dissento e poi dissento ancora. MA sono sicuro che te ne farai una ragione :P
I would without hubris be able to say that Made In Japan is the best live album ever made. . . It’s a band on fire, isn’t it? (Jon Lord)
Avatar utente
Highway star
Highway star
 
Messaggi: 2485
Iscritto il: venerdì 7 agosto 2009, 21:33

Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da dagliStates » venerdì 18 settembre 2020, 15:43

purpleangel ha scritto:
fabio q ha scritto:Comunque da quello che ho letto, riassumo qui dato che non riesco a quotare i singoli messaggi.

Qui si va a gusti personali, dire che la coppia Coverdale/Hughes sia migliore di Gillan/Glover è tutta da verificare e sinceramente, ricordo a tal proposito, hanno fatto un disco insieme semplicemente spettacolare, tale Accidentally on Purpose, se non lo si è ascoltato invito ad ascoltarlo, poi vediamo se sono 2 coglioni qualunque.



Beh oddio..gusti personali più o meno, io parlo di doti compositive e le discografie sono molto oggettive direi..paragonare un accidentally a qualsiasi cosa dei whitesnake mi pare un po' azzardato :) ma anche i Gillan eh..così ti anticipo già :P



Sotto il profilo compositivo (e dei testi, che pero' tu non guardi) credo che Gillan vinca 5 a 1 sugli Whitesnake.
La differenza fra i due e' che Gillan ha continuato a sperimentare, Coverdale si e' adagiato di volta in volta
sul mercato... Blues elettrico di grande qualita' prima (i testi: tutti piu' o meno figli di Mistreated, tranne Walking in the Shadows e Here I go again) e hard rock/heavy suonato benissimo poi. Pero', la capacita'
di cambiare, di sperimentare di un Future Shock il buon David se la sogna...
No Laughing In Heaven ha piu' fantasia di mezza discografia degli WS....

Con tutto il rispetto per gli WS, band eccellente e un po' ruffiana (dal 1987 in poi).
I would without hubris be able to say that Made In Japan is the best live album ever made. . . It’s a band on fire, isn’t it? (Jon Lord)
Avatar utente
Highway star
Highway star
 
Messaggi: 2485
Iscritto il: venerdì 7 agosto 2009, 21:33

Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da purpleangel » sabato 19 settembre 2020, 11:44

dagliStates ha scritto:
purpleangel ha scritto:
fabio q ha scritto:Comunque da quello che ho letto, riassumo qui dato che non riesco a quotare i singoli messaggi.

Qui si va a gusti personali, dire che la coppia Coverdale/Hughes sia migliore di Gillan/Glover è tutta da verificare e sinceramente, ricordo a tal proposito, hanno fatto un disco insieme semplicemente spettacolare, tale Accidentally on Purpose, se non lo si è ascoltato invito ad ascoltarlo, poi vediamo se sono 2 coglioni qualunque.



Beh oddio..gusti personali più o meno, io parlo di doti compositive e le discografie sono molto oggettive direi..paragonare un accidentally a qualsiasi cosa dei whitesnake mi pare un po' azzardato :) ma anche i Gillan eh..così ti anticipo già :P



Sotto il profilo compositivo (e dei testi, che pero' tu non guardi) credo che Gillan vinca 5 a 1 sugli Whitesnake.
La differenza fra i due e' che Gillan ha continuato a sperimentare, Coverdale si e' adagiato di volta in volta
sul mercato... Blues elettrico di grande qualita' prima (i testi: tutti piu' o meno figli di Mistreated, tranne Walking in the Shadows e Here I go again) e hard rock/heavy suonato benissimo poi. Pero', la capacita'
di cambiare, di sperimentare di un Future Shock il buon David se la sogna...
No Laughing In Heaven ha piu' fantasia di mezza discografia degli WS....

Con tutto il rispetto per gli WS, band eccellente e un po' ruffiana (dal 1987 in poi).


Gillan ha continuato a sperimentare?? No dai qua non si tratta di gusti personali, soggettivi etc.. gillan ha sperimentato con la igb poi ha visto che non vendeva mezza copia ed è tornato all'heavy.. laughing potrà avere pure più fantasia (quale fantasia poi..)di mezza discografia degli ws, dei judas o degli iron Maiden già che ci siamo ma anche tu te ne puoi fare una ragione senza che aggiunga altro :)
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 6023
Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2003, 15:55
Località: Roma

Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da purpleangel » sabato 19 settembre 2020, 11:52

fabio q ha scritto:I Gillan hanno fatto dei dischi monumentali, altroché.
Accidentaly purpose è un capolavoro.


Vabbè dai capolavoro mo'..un bel dischetto, godibile ma la parola capolavoro usiamola per altri dischi.
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 6023
Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2003, 15:55
Località: Roma

Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da nobody's home » sabato 19 settembre 2020, 12:00

Gli album di Gillan in UK ebbero tutti un ottimo successo come capofila della new wave of english heavy metal anche se poi di hm avevano poco..negli USA non se li filo' nessuno ...è uno dei motivi che sta alla base del futuro minor successo dei Purple negli Usa..dove Ozzy nei primi 80 usciva con album tipo Bark at the moon..costruito x il pubblico Usa....Future Shock e Mr Universe cmq non sono niente male..
Soldier of fortune
Soldier of fortune
 
Messaggi: 526
Iscritto il: venerdì 14 marzo 2008, 19:46


Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da fabio q » sabato 19 settembre 2020, 12:04

Io non riesco a quotare che palle.
Ribadisco che Accidentaly purpose è un discone, riascoltare meglio, prego
Drinking, smoking and messing around with women...
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5587
Iscritto il: domenica 22 febbraio 2009, 0:17
Località: Roma

Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da dagliStates » sabato 19 settembre 2020, 12:06

E' vero che la sperimentazione della IGB non si e' piu' ripetuta (purtroppo).
Ci voleva un po' di sano realismo e cosi' Clear Air Turbulence con l'ottimo Colin Towns e' finita in soffitta.

Ma gli album di Gillan sono molto variegati, si puo' sperimentare anche con l'hard rock, e si passa da
On the Rocks (canzone che adoro) a MAD o Born to Kill, a Lucitania Express...

Del resto, non ha cercato il Guitar Hero alla Stev Vai, ma un mezzo spostato come Bernie Torme' cui suonare
Smoke On the Water stava sul cazzo, o uno sconosciuto Janick Gears...

Ora, affermare che Gillan non abbia cercato l'originalita' merita l'ascolto di Nervous per 6 ore di fila in ginocchio sui ceci :D
I would without hubris be able to say that Made In Japan is the best live album ever made. . . It’s a band on fire, isn’t it? (Jon Lord)
Avatar utente
Highway star
Highway star
 
Messaggi: 2485
Iscritto il: venerdì 7 agosto 2009, 21:33

Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da dagliStates » sabato 19 settembre 2020, 12:10

Che poi, non si puo' esaurire Ian Gillan a quello che ha fatto con i Gilan, basta sentire Cherkazoo... e' ovvio che a Gillan, del mercato e delle etichette e' sempre fregato poco (con quel realismo che era necessario per gestire la IGB per non segare ottimi musicisti).

Il confronto con il buon David e' impietoso da questo punto di vista e, anche se non hanno avuto successo, trovo Scarabus e altri album di Gillan bellissimi a distanza di anni...
I would without hubris be able to say that Made In Japan is the best live album ever made. . . It’s a band on fire, isn’t it? (Jon Lord)
Avatar utente
Highway star
Highway star
 
Messaggi: 2485
Iscritto il: venerdì 7 agosto 2009, 21:33

Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da fabio q » sabato 19 settembre 2020, 12:11

Vedere e ascoltare i link sopra 8) l'unica che ho dimenticato è Born to kill tra le tue menzionate.
Bernie Tormè era un grandissimo chitarrista, altrochè.

P.s: : solo io non riesco a quotare???
Drinking, smoking and messing around with women...
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5587
Iscritto il: domenica 22 febbraio 2009, 0:17
Località: Roma

Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da dagliStates » sabato 19 settembre 2020, 12:13

I would without hubris be able to say that Made In Japan is the best live album ever made. . . It’s a band on fire, isn’t it? (Jon Lord)
Avatar utente
Highway star
Highway star
 
Messaggi: 2485
Iscritto il: venerdì 7 agosto 2009, 21:33

Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da dagliStates » sabato 19 settembre 2020, 12:15

fabio q ha scritto:Vedere e ascoltare i link sopra 8) l'unica che ho dimenticato è Born to kill tra le tue menzionate.
Bernie Tormè era un grandissimo chitarrista, altrochè.

P.s: : solo io non riesco a quotare???


Bernie era un grande, ma era anche abbastanza spostato, ho letto che ogni volta per suinare Smoke faceva mille storie,
forse qualche volta si e' anche rifiutato di farlo...
Forse a Ian piaceva perche' gli ricordava Ritchie ah ah ah
I would without hubris be able to say that Made In Japan is the best live album ever made. . . It’s a band on fire, isn’t it? (Jon Lord)
Avatar utente
Highway star
Highway star
 
Messaggi: 2485
Iscritto il: venerdì 7 agosto 2009, 21:33

Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da fabio q » sabato 19 settembre 2020, 12:15

Assolutamente! ma anche Future shock
Drinking, smoking and messing around with women...
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5587
Iscritto il: domenica 22 febbraio 2009, 0:17
Località: Roma

Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da fabio q » sabato 19 settembre 2020, 12:16

Non sapevo di questa avversità verso smoke, comunque lo cacciò perchè non si presentò a un programma televisiso e lo avvisò che se non si fosse presentato lo avrebbe fatto, dunque era un po' spigoloso come carattere
Drinking, smoking and messing around with women...
Avatar utente
Too much is not enough
Too much is not enough
 
Messaggi: 5587
Iscritto il: domenica 22 febbraio 2009, 0:17
Località: Roma

Re: Deep Purple nei media: interviste, articoli, citazioni..

da dagliStates » sabato 19 settembre 2020, 12:20

purpleangel ha scritto:
dagliStates ha scritto:
purpleangel ha scritto:
fabio q ha scritto:Comunque da quello che ho letto, riassumo qui dato che non riesco a quotare i singoli messaggi.

Qui si va a gusti personali, dire che la coppia Coverdale/Hughes sia migliore di Gillan/Glover è tutta da verificare e sinceramente, ricordo a tal proposito, hanno fatto un disco insieme semplicemente spettacolare, tale Accidentally on Purpose, se non lo si è ascoltato invito ad ascoltarlo, poi vediamo se sono 2 coglioni qualunque.



Beh oddio..gusti personali più o meno, io parlo di doti compositive e le discografie sono molto oggettive direi..paragonare un accidentally a qualsiasi cosa dei whitesnake mi pare un po' azzardato :) ma anche i Gillan eh..così ti anticipo già :P



Sotto il profilo compositivo (e dei testi, che pero' tu non guardi) credo che Gillan vinca 5 a 1 sugli Whitesnake.
La differenza fra i due e' che Gillan ha continuato a sperimentare, Coverdale si e' adagiato di volta in volta
sul mercato... Blues elettrico di grande qualita' prima (i testi: tutti piu' o meno figli di Mistreated, tranne Walking in the Shadows e Here I go again) e hard rock/heavy suonato benissimo poi. Pero', la capacita'
di cambiare, di sperimentare di un Future Shock il buon David se la sogna...
No Laughing In Heaven ha piu' fantasia di mezza discografia degli WS....

Con tutto il rispetto per gli WS, band eccellente e un po' ruffiana (dal 1987 in poi).


Gillan ha continuato a sperimentare?? No dai qua non si tratta di gusti personali, soggettivi etc.. gillan ha sperimentato con la igb poi ha visto che non vendeva mezza copia ed è tornato all'heavy.. laughing potrà avere pure più fantasia (quale fantasia poi..)di mezza discografia degli ws, dei judas o degli iron Maiden già che ci siamo ma anche tu te ne puoi fare una ragione senza che aggiunga altro :)



Assolutamente si', e ne sono felice.
Ma del resto, io ascolto persino Pat Metheny , Eric Johnson e Guthrie Govan :lol:
I would without hubris be able to say that Made In Japan is the best live album ever made. . . It’s a band on fire, isn’t it? (Jon Lord)
Avatar utente
Highway star
Highway star
 
Messaggi: 2485
Iscritto il: venerdì 7 agosto 2009, 21:33

PrecedenteProssimo

Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 37 ospiti